A MATERA LE OPERE A PUNTA SECCA DELL’ARTISTA ABRUZZESE LORENZO BRUNO


LUCOLI – Festeggiato a Lucoli (L’Aquila) il rientro da Matera capitale italiana della cultura 2019 del maestro Lorenzo Bruno dagli accademici dell’Accademia Culturale Internazionale San Giovanni Crisostomo presieduta dal cavaliere Giuseppe Del Zoppo, di cui lo stesso artista è membro accademico.

Successo di pubblico e di visitatori alla mostra allestita nella Galleria di Grafica in via Sette Dolori a Matera dove le opere di incisione a “punta secca” in bianco e nero hanno stupito e destato grande meraviglia, meritando anche l’apprezzamento dei maestri incisori locali quali Vittorio Manno e Angelo Rizzelli.

Giova ricordare – si legge in una nota – che il maestro Lorenzo è stato insegnate di grafica e calcografia sia negli Stati Uniti e sia in Italia, oltre che ad essere stato docente di arti calcografiche presso l’Accademia di Belle Arti di L’Aquila, pluripremiato a livello nazionale e internazionale vede la custodia delle sue opere nella Galleria Internazionale Cà Pesaro di Venezia, nella Bibliotheques Nationale Gabinetto delle stampe di Parigi, nel Museum Ludwig di Colonia, nella Bibliotheque Royale Albert di Bruxelles, nel Museo di Arte Moderna di Rio de Janeiro e nel Alvar Aalto Museum di Jyvaeskyla, solo per citarne alcune.

Quello che colpisce dell’opera di questo singolare artista sono la moltitudine di effetti cromatici sul bianco e nero insomma un linguaggio del segno inciso di rara bellezza.

Il presidente Del Zoppo affiancato da Valentino Di Stefano, Emidio Cialente e Gabriele Cialente membri del collegio accademico ha espresso l’apprezzamento di tutti i componenti del sodalizio all’artista dicendosi soddisfatto anche per la qualità degli accademici che portano l’Accademia di San Giovanni Crisostomo ad essere una autentico centro di propulsione della cultura italiana nel mondo.