A PESCARA NASCE LA FONDAZIONE SUMMA, L’ARTE AL SERVIZIO DELLA QUALITÀ DELLA VITA


PESCARA – Rivalorizzare la qualità estetica, simbolica, sociale, ma anche psicologica dei luoghi urbani. È questo il ruolo dell’arte su cui si fonda il progetto della Fondazione Summa, l’associazione dedicata e presieduta dal maestro pescarese Franco Summa, che dalla metà degli anni Sessanta sviluppa una ricerca artistica incentrata sul rapporto uomo-ambiente, che ha trovato negli spazi urbani uno specifico campo di intervento.

La fondazione verrà presentata in anteprima domenica 17 novembre, alle 17,30 nella Maison des Arts di Fondazione Pescarabruzzo, in Corso Umberto.

Summa ha prodotto opere di arte ambientale urbana ma anche domestica, sviluppate a lungo anche con la collaborazione dell’architetto Adina Riga (1954-2013) la quale va considerata virtuale cofondatrice.

La Fondazione organizzerà all’interno di scuole di diverso ordine e grado, università, enti pubblici e privati, seminari di studio e di ricerca indirizzate alla formazione di una diffusa coscienza del ruolo fondamentale dell’arte nella elevazione della qualità della vita. Inoltre dispone, per ricerche e studio, libri sull’arte, l’architettura, l’urbanistica; cataloghi, pubblicazioni sulle diverse discipline artistiche (arte, architettura, design), presenti nella propria biblioteca insieme all’archivio digitale delle opere pittoriche, plastiche ed ambientali dell’artista Franco Summa.

Sullo stesso tema fornisce consulenza a musei, biblioteche, istituzioni pubbliche e private e a centri culturali.

Durante l’evento di domenica 17 sarà presentato un video omaggio alla fondazione, a cura dell’agenzia Delloiacono Comunica, con la regia di Dino Viani.

Nella stessa sede, domenica si terrà il finissage della mostra “La Città della Memoria. La Memoria della Città”, del maestro Summa, aperta dallo scorso 12 ottobre. (m.p.)