ALLA SCOPERTA DI SANTA MARIA AD CRYPTAS NELLA GIORNATA DELLA GUIDA TURISTICA

FOSSA – Domenica 24 febbraio l’Abruzzo ancora una volta rinnova l’appuntamento con la Giornata Internazionale della Guida Turistica. L’iniziativa, giunta alla 30esima edizione, è stata istituita dalla World Federation of Tourist Guide Associations ed è promossa in Italia dall’Associazione nazionale Guide Turistiche (Angt).

In molte città italiane guide abilitate proporranno a tutti gli interessati visite gratuite su monumenti e siti di interesso storico, artistico e archeologico. Anche quest’anno, per alcune località è prevista una raccolta fondi il cui ricavato sarà finalizzato al restauro e alla manutenzione dei beni culturali.

L’Abruzzo interverrà presentando un altro dei sui inaspettati gioielli incastonato tra i monti: la chiesa di Santa Maria ad Cryptas nel territorio di Fossa (L’Aquila).

Dopo un lungo intervento di restauro strutturale e conservativo, conseguente all’evento sismico del 2009, il monumento ha nuovamente riaperto i battenti offrendo al godimento pubblico una rara testimonianza di pittura parietale abruzzese di età medievale incredibilmente sopravvissuta.

All’interno della chiesa gli affreschi si dilatano ricoprendo del tutto le pareti e mostrando episodi desunti dall’Antico e dal Nuovo Testamento. Emergono due cicli pittorici: il primo, datato alla seconda metà del 1200 è uno degli esempi più importanti di pittura gotico-bizantina finora conosciuta in Abruzzo; il secondo, della metà del 1300, mostra un nuovo linguaggio artistico ispirato alla pittura toscana e umbra.

Dunque, domenica 24 febbraio un appuntamento da non perdere per ammirare un altro frammento di medioevo abruzzese ritrovato.

Per informazioni e prenotazioni delle visite guidate: Lucia Tognocchi, guida abilitata e socia Angt, 371-1342587.

Articoli correlati