“COLORI ARDENTI”, LE LETTERE DI VAN GOGH AL FRATELLO IN SCENA AD AVEZZANO


AVEZZANO – Nell’ambito delle attività estive organizzate dal Comune di Avezzano (L’Aquila), sabato 24 agosto, alle ore 21, presso il Castello Orsini, l’Associazione Proteo presenta lo spettacolo teatrale “Colori Ardenti” con la regia di Emma Francesconi e le voci recitanti di Emma Francesconi e Francesco Frezzini e del piccolo Emanuele Bracone.

La messa in scena sarà accompagnata da una colonna sonora dal vivo con la voce del soprano Bianca D’Amore e il piano di Sabrina Cardone.

Lo spettacolo è una rielaborazione scenica delle lettere del pittore Vincent van Gogh al fratello Theo e costituisce un modo per entrare nel mondo della sua pittura attraverso la finzione teatrale. La tragica vicenda del pittore che seppe fissare colori e luci per raccontare l’essenza della vita e il suo travaglio, si anima attraverso i colori ardenti di una recitazione incalzante e coinvolgente.

La scrittura drammaturgica evidenzia il tormento di van Gogh anche attraverso i dialoghi con l’amico Gauguin e con altri personaggi che per lui diventano incubi persecutori.

I due attori in scena rappresenteranno, come un unico personaggio, le visioni, le voci e la geniale follia dell’artista.

Lo spettacolo sarà accompagnato dall’esibizione della soprano Bianca D’Amore che, con la sua splendida voce, sottolineerà alcuni momenti di grande intensità e drammaticità, accompagnata dalla pianista Sabrina Cardone.

Nella messa in scena, i momenti salienti della vita del pittore vengono sottolineati da sperimentazioni audio, visive e scenografiche elaborate da Marcello Giuliani.

Le foto di scena e della locandina sono di Gaetano Paciotti.

Il prologo e l’epilogo saranno curati da Nicoletta Panei e Giovanni Maria De Pratti.

Precederà lo spettacolo, una proiezione delle 20 migliori immagini del Photo Contest “Cercando van Gogh” nei luoghi della Marsica, mentre la migliore fotografia in assoluto verrà introdotta tra le immagini che faranno da sfondo all’azione scenica durante lo spettacolo e che più di ogni altra ha messo in luce aspetti della pittura di van Gogh.

Presenta l’evento la giornalista Orietta Spera.