IL BALLETTO DI SAN PIETROBURGO TORNA A PESCARA CON LA MAGIA DE “IL LAGO DEI CIGNI”


PESCARA – Il Balletto di San Pietroburgo torna a Pescara e porta in scena un classico imprescindibile del balletto russo come Il Lago dei Cigni di Piotr Ilijc Ciajkovskij. Il direttore artistico della compagnia Timur Gareev rilegge l’opera del grande compositore nel solco della storica tradizione russa: i costumi, le scenografie e le coreografie sono state create appositamente per il tour italiano sulla base dei canoni artistici del grande Teatro Imperiale Russo e le regole tecniche e grafiche della classica produzione di Marius Petipa, impegnando a tal fine i migliori scenografi russi di questi ultimi anni.

Il balletto si terrà al Teatro Massimo di Pescara mercoledì 15 gennaio 2020 con inizio alle 21. Lo spettacolo è fuori abbonamento. Il prezzo del biglietto di ingresso è di 35 euro per il primo settore, 30 euro per il secondo settore e 25 euro per la galleria.

Il Lago dei Cigni, oggi forse il balletto più famoso del mondo, continua a mantenere intatto tutto il suo fascino per l’atmosfera lunare che accompagna l’apparizione di Odette, per il doppio ruolo di Odette-Odile, cigno bianco e cigno nero, per l’eterna lotta fra il bene e il male. La trama, decisamente romantica, racconta la storia della principessa Odette che un perfido sortilegio del malefico mago Rothbart, a cui la principessa ha negato il suo amore, costringe a trascorrere le ore del giorno sotto le sembianze di un cigno bianco. La maledizione potrà essere sconfitta soltanto da un giuramento d’amore.

Il Balletto di San Pietroburgo – “Classical Ballet Tradition” o anche anticamente chiamato “Balletto sul Neva” – è una storica compagnia privata fondata a San Pietroburgo nel 1877, nata per volontà di nobili borghesi russi con lo scopo di divulgare la grande tradizione del balletto classico.

Il corpo di ballo è formato da 38 ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa e Perm, nonché vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto. Il repertorio della Compagnia include tutti i titoli classici della danza: Lo Schiaccianoci, Il Lago dei Cigni, La Bella Addormentata, Giselle, Don Chisciotte, Cenerentola, Romeo e Giulietta, Carmen. Il Balletto di San Pietroburgo è stato protagonista di numerose tournée internazionali riscuotendo ovunque grande apprezzamento di pubblico e di critica.

La stagione musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue venerdì 24 gennaio, con il concerto di Manuel Barrueco e Cesare Chiacchiaretta con I Solisti Aquilani. La stagione artistica del “Luigi Barbara” è accompagnata dal supporto del main partner Fondazione PescarAbruzzo e dell’Istituto Acustico Maico.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.