“IL SEGRETO DEL BOSCO” IN SCENA AL TEATROZETA DELL’AQUILA PER LA STAGIONE PER BAMBINI


L’AQUILA – Secondo appuntamento della Stagione Teatrale per bambini Papaveri e Papere 2019/2020 del TeatroZeta dell’Aquila: domenica prossima, 19 gennaio alle 17,30 va in scena “Il segreto del bosco”, con la Compagnia Micro Teatro Terra Marique, una co-produzione tra Tieffeu di Mario Mirabassi e Micro Teatro T.M.

Uno spettacolo di Claudio Massimo Paternò con Ladislava Laura Dujsikova, Claudio Massimo Paternò. Pupazzi e scenografia: Mario Mirabassi. Direzione e messa in scena: Claudio Massimo Paternò. Autori: Claudio Massimo Paternò e Eleonora Cecconi.

Il segreto del bosco è uno spettacolo scritto da Eleonora Cecconi e Claudio Massimo Paternò che usa come linguaggio il teatro di figura (21 pupazzi in gomma piuma dipinti, creati dal Maestro Mario Mirabassi) e il teatro d’attore (2 attori). Ha partecipato a 3 festival internazionali (Grado, Lugano e Locarno) ottenendo un notevole successo di pubblico e critica.

Il segreto del bosco ci racconta una paradossale storia notturna sulla diversità, sul riconoscimento di sé e sul pregiudizio. Un’avventura che alterna toni delicati, leggeri ed ironici e che vede protagonisti due animali (una civetta e un pipistrello) spesso visti in modo negativo e sinistro.

Essi si rivelano creature delicate, timide, sognatrici, portatrici di valori e sentimenti universali quali l’amore, la tenacia, l’amicizia. Due creature essenziali per l’eco-sistema ed oggi in pericolo di estinzione. Due animali notturni che hanno un singolare destino: avere molte cose in comune ma essere tra loro molto lontani perché l’uno è il predatore dell’altro.

La storia. Una civetta vuole fare la cantante in barba alla credenza che il proprio canto porti sfortuna e con tenacia ottiene di esibirsi al Festival della Canzone del Canterino Notturno.

Un pipistrello scopre di non essere un uccello nonostante le ali e di essere una delle prede preferite dalle civette.

Nel paradosso del teatro il pipistrello si innamorerà proprio della civetta cantante mentre questi canta alla luna. Il nobile sentimento porterà il protagonista a superare i limiti di specie e a salvare la propria amata caduta prigioniera di una banda di zanzare a loro volta impegnate a compiere un vero e proprio colpo di stato. L’amore tra i due non potrà comunque coronarsi ma ne nascerà una sincera amicizia.

Il costo del biglietto è di 8 euro intero e 5 ridotto (bambini, over 65, militari, insegnanti).

Informazioni e prenotazioni ai numeri 0862-67335 o 329-7488830 o all’indirizzo teatrozeta@hotmail.it.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.