LA STORIA DI ATRI DURANTE IL DUCATO ACQUAVIVA IN LIBRO DI ROBERTO MARCHIONE


ATRI – Venerdì 14 dicembre alle 18, presso le Scuderie di Palazzo Ducale ad Atri, in occasione dell’inaugurazione dei mercatini di Natale dell’evento “Natale nella Città Ducale” organizzato dalla Pro loco Hatria, è in programma la presentazione con convegno del libro La Storia di Atri durante il Ducato Acquaviva di Roberto Marchione, primo volume della collana Hatria Civitas Vetusta.

All’inaugurazione e convegno, col patrocinio del Comune di Atri interverranno, oltre all’autore e all’assessore alla Cultura di Atri Domenico Felicione, l’esperta gastronoma prof.ssa Mirna Iannetti e lo scultore Ugo Assogna che ha realizzato ed esporrà un bassorilievo con lo stemma degli Acquaviva raffigurato sulla copertina del libro stesso.

Il progetto Hatria Civitas Vetusta nasce con l’intento di contribuire a riportare in auge la trimillenaria storia e cultura atriana per rivalorizzarla, rimettendo in ordine la verità storica spesso travisata nel mondo odierno in cui la vastità del web non sempre ci mette di fronte alla realtà dei fatti avvenuti nei secoli passati.

In particolare in questo primo volume si parlerà del periodo tardo medievale e rinascimentale, dando ampio risalto alla storia vera e propria ma anche all’ordinamento amministrativo dell’epoca, alla suddivisione del territorio atriano, ai personaggi che hanno contribuito a far risaltare il nome di Atri, all’arte sacra, alla gastronomia con particolari ricette aristocratiche e alla storia della nascita del Pan Ducale, alla musica e alle monete medievali, potendo ammirare per la prima volta in foto le quattro originali monete atriane del XV secolo.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021