L’AQUILA, TRIBUTE BAND DEGLI 883 ALLA BIRRERIA GRAN SASSO PER NOSTALGICI ANNI ’90


L’AQUILA – 8cento8anta3 è la live tribute band romana degli 883 che si esibirà all’Aquila questa sera alle 22 alla Birreria Gran Sasso in via Acquasanta 8.

Il gruppo è nato nel 2013 da un’idea di Mario Rinaldi, Danilo Bonanni, Carlo Granati, Alberto Pulcinelli, Chiara Rega, Lyan Savona, Claudia Tanciona e Marco Silvestri, tutti “nostalgici dell’epoca in cui la musica pop insieme all’euro dance ha fatto la storia della nostra generazione”.

E quindi la decisione di mettere su una band che possa ripercorrere “gli anni d’oro del grande real”, come cantava all’epoca Max Pezzali insieme a Mauro Repetto, nella canzone diventata manifesto di quel periodo.

Era il 1998 quando Pezzali insieme alla sua band cantava sul palco di “Un disco per l’estate” un medley per celebrare i suoi successi più grandi. “Come mai”, “Nord, sud, ovest, est” e “Hanno ucciso l’uomo ragno”. Oggi gli 883 non esistono più, Repetto e Pezzali hanno continuato da solisti, ma quei brani continuano a fare parte del patrimonio della musica dance-rock italiana degli anni ’90, monopolizzando per anni i concerti nelle piazze e negli stadi, le radio e anche i jukebox, ancora in voga in un periodo in cui Youtube e Spotify sembravano qualcosa di molto lontano.

E oggi le canzoni che li hanno resi famosi rivivono nella tribute band i cui componenti hanno tutti alle spalle anni di importante gavetta musicale, lezioni di canto o di pianoforte; tra loro anche un sassofonista, Granati, classe 1956, che nel 1997 vinse una borsa di studio nel laboratorio artistico di Mogol, lo storico paroliere di Lucio Battisti.

E il concerto live alla Birreria Gran Sasso segna un ritorno del gruppo in città, legato affettivamente al territorio, dove si è già esibito negli anni passati.

Mario Rinaldi è quello del gruppo che L’Aquila la conosce bene: “Ci ho trascorso 3 anni della mia vita – racconta – ed è un posto al quale sono molto affezionato. Ho fatto anche il militare a Sulmona, e poterci tornare adesso, portando una mia passione per cercare di far divertire e passare una bella serata, non può che riempirmi di gioia!”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022