MUSICA PER LA CITTÀ, L’OMAGGIO DEI SOLISTI AQUILANI SI APRE CON UNA PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA


L’AQUILA – Torna l’ormai consueto omaggio alla città dell’Aquila con “Musica per la Città” che prenderà il via il prossimo 31 ottobre e si concluderà il 6 maggio : un ventaglio delle migliori produzioni che I Solisti Aquilani porteranno in Italia e nel mondo.

E di ampio spettro è il cartellone, curato dal direttore artistico Maurizio Cocciolito , che mescola con equilibrio i grandi classici, la musica contemporanea, prime esecuzioni assolute, musica jazz e tanti ospiti prestigiosi.

L’apertura della rassegna – 31 ottobre, Auditorium del Parco ore 18,00 – è affidata a Paolo Carlini, straordinario interprete del più importante repertorio per fagotto e orchestra a fianco di direttori quali Hubert Soudant, Donato Renzetti, Peter Maag, Lu Jia, Gabriele Ferro, Daniele Rustioni, Luca Pfaff, Nicola Paszkowsky.

Sul podio Alessandro Cadario, direttore principale dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano. In programma “St. Paul’s suite” op. 29 n. 2 di Gustav Holst, “Holberg suite” di Edvard Grieg, Concerto per archi di Nino Rota e i n prima esecuzione assoluta “Medusa” per fagotto e orchestra d’archi (commissionata dai Solisti Aquilani ) di Marco Tutino.

“La nascita di Medusa, per fagotto solista e orchestra d’archi – dice Tutino in una nota – nasce dall’incontro con il virtuosismo di Paolo Carlini e dalla sua gentile sollecitazione a distrarmi dalla mia concentrazione operistica, per immaginare una narrazione diversa. La commissione poi da parte di un gruppo così prestigioso come quello dei Solisti Aquilani ha fatto sì che la mia ritrosia verso la musica cosiddetta “pura” venisse definitivamente superata per questa occasione”.

Medusa è un piccolo studio sulla forma musicale. Che parte dalla convinzione che qualsiasi genere di composizione in musica sia prima di tutto un racconto”.

Di assoluto prestigio gli esecutori. Paolo Carlini dal 1987 primo Fagotto dell’Orchestra della Toscana, ha collaborato, nello stesso ruolo, con le orchestre più importanti del panorama nazionale e non solo. Altrettanto prestigiose le sue collaborazione in ambito cameristico. Da sempre una parte importante della sua attività è rivolta alla musica contemporanea portandolo lavorare con Luciano Berio, Sylvano Bussotti, Sofia Gubaidulina, Jean Francaix, Ludovico Einaudi. Importanti compositori gli hanno dedicato opere determinando un ampliamento del repertorio solistico per fagotto: dai premi Oscar Ennio Morricone e Luis Bacalov ad Azio Corghi, Luis de Pablo, Giorgio Gaslini, Carlo Boccadoro, per citare solo alcuni nomi. Numerose anche le incisioni discografiche in veste solistica.?

Bacchetta della serata Alessandro Cadario, direttore ospite principale dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano dal 2016. Direttore d’orchestra dal gesto raffinato ed espressivo, si distingue per la presenza carismatica e le sue interpretazioni meditate e convincenti, sia nel repertorio sinfonico sia in quello operistico. Ha diretto importanti orchestre in Italia e all’estero.

Ha inoltre collaborato con solisti come Mario Brunello, Vittorio Grigolo, Alessandro Carbonare, Gautier Capuçon, Francesco Meli, Giovanni Sollima, Francesca Dego e Daniel Müller-Schott.

Ancora in corso la campagna abbonamenti che si concluderà il 7 novembre.

Abbonamenti: intero 60 euro; ridotto: 40 euro (abbonati Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli” – Istituzione Sinfonica Abruzzese – Teatro Stabile d’Abruzzo – Over 65); ridotto 20 euro per i giovani fino a 25 anni ridotto speciale 15,00 euro (per gli studenti delle scuole medie a indirizzo musicale, licei musicali e conservatori di musica).

Dove si possono acquistare: Associazione I Solisti Aquilani, Viale Alcide De Gasperi, 47 – 67100 L’Aquila 0862-420369 o 347-0343505 – info@solistiaquilani.it; Hotel Castello, L’Aquila – Piazza Battiglione degli Alpini, 0862-419147; Libreria Polarville, L’Aquila – Via Castello, 0862-165657.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.