QUATTRO CONCERTI DEL CONSERVATORIO DI CAMPOBASSO NEL PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO


PESCASSEROLI – Arte e natura sono uniti da legame inscindibile. Un legame che deve essere assolutamente messo in risalto e valorizzato. Per questo sul territorio del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise arrivano quattro concerti ad opera del Conservatorio Lorenzo Perosi di Campobasso ispirati alla rigogliosa natura del Parco.

Questa collaborazione si inquadra in una più ampia strategia di cooperazione e di scambio tra il Parco e le realtà culturali e artistiche dei territori che ricadono all’interno di esso. Una strategia fortemente voluta dal presidente del Parco, il professor Giovanni Cannata.

“I quattro concerti previsti nel programma ‘Il Parco in musica’ sono un tassello delle più ampie strategie arte e parco che intendiamo promuovere ulteriormente ed in modo organico”, dice in una nota Cannata.

“Il Parco ha chiesto la collaborazione di tutti i conservatori che operano nelle sue Regioni di riferimento l’Abruzzo, il Lazio e il Molise. La prima risposta concreta è venuta dal Conservatorio Perosi di Campobasso, ma siamo certi che anche gli altri in futuro vorranno partecipare”.

I concerti, differenziati per programma, ed offerti nelle quattro aree in cui si è soliti suddividere il Parco vogliono essere un omaggio ai cittadini e agli ospiti dell’area senza dimenticare la normativa vigente sulla fruizione turistica, ed uno dei tanti segni della strategia “Oltreilcoronavirus”.

IL PROGRAMMA

Sabato 1 agosto
Pescasseroli ore 17,30

Domenica 2 agosto
Gioia Vecchio ore 11,00
Alvito ore 19,30

Domenica 9 agosto
Abbazia di San Vincenzo al Volturno ore 11,00

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.