REPORTAGE AUDIOVISIVO, 12 POSTI DISPONIBILI AL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA DELL’AQUILA


L’AQUILA – Dodici i posti disponibili per il corso triennale di Reportage audiovisivo, rivolto a giovani dai 18 ai 26 anni interessati a studiare cinema, documentario, regia, fotografia. C’è tempo fino all’11 settembre per presentare la propria candidatura, rispondendo al bando pubblicato sul sito del Centro sperimentale di Cinematografia, sede Abruzzo.

Gli allievi già iscritti al corso, attraverso un collage dei loro cortometraggi, hanno realizzato un video che in cinquanta secondi illustra agli interessati il tipo di lavoro svolto a scuola, è possibile vederlo sul canale Youtube Scuola nazionale di Cinema L’Aquila (https://youtu.be/HUdQze21k3M).

Altri video degli studenti della sede Abruzzo sono stati selezionati in questo periodo per essere proiettati in festival e rassegne: il Pala Cinema Locarno ospiterà per tutta la giornata del 14 agosto le proiezioni che il Film Festival di Locarno riserva alle scuole italiane e ticinesi che si occupano di formazione in ambito audiovisivo.

Tra queste anche la sede Abruzzo del Centro sperimentale di Cinematografia con il corto Tecchiaioli dell’allievo Alessio Salvini, già selezionato nel concorso al Festival di Trento qualche mese fa.

Il corto nasce dalle ricerche avviate durante il corso di Reportage sulla montagna abruzzese e poi su altri contesti montani in Italia. Tecchiaioli racconta così il lavoro di coloro che si occupano di mettere in sicurezza le pareti rocciose dalle quali viene estratto il marmo che dalla Toscana è esportato in tutto il mondo.

La rassegna “Per il cinema italiano”, organizzata con il contributo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ha invece dato spazio ad un altro corto, Ogni giorno, girato da un’allieva della sede Abruzzo, Martina Galiè che ha filmato l’asciutta testimonianza di una donna che ha denunciato le violenze subite dal marito.