“SPOLTORE ENSEMBLE”, FUNAMBOLI, TRAPEZISTI E CINEDELIKA PER LE VIE DELLA CITTÀ


SPOLTORE – Funamboli, acrobati, trapezisti e le colonne sonore dei Cinedelika saranno domani, mercoledì 22 agosto, protagonisti della quarta serata della XXXVI edizione dello Spoltore Ensemble 2018, un’edizione che, come annunciato, quest’anno è caratterizzata dal segno “più”, dunque più serate, più varietà di eventi e, soprattutto, più partnership istituzionali che domani vedranno sulla scena quella con il Conservatorio musicale di Stato ‘G. Braga di Teramo.

La seconda serata, intanto, ha fatto registrare il sold out in piazza D’Albenzio e Largo San Giovanni, piene in ogni angolo del pubblico arrivato, nonostante la giornata del lunedì, proprio per assistere agli spettacoli in cartellone.

Dopo la presentazione del Vernissage “Viaggio nell’Arte”, con i tre artisti che continueranno a esporre sino a giovedì 23 agosto, ossia il maestro Luigi Vitali nella Biblioteca comunale, dinanzi al Belvedere, e le due fotografe Francesca De Luca e Giada Di Blasio, presenti nella Casa della Cultura, spazio alla musica, in piazza D’Albenzio, con le Pop Harps, quattro giovani arpiste, Elena Cacciagrano, Letizia Caramanico, Sonia Crisante e Benedetta Tranquilli, che hanno incantato i presenti, accompagnate dalla videoproiezione di immagini inerenti i brani suonati.

A chiudere la serata è stata l’esilarante comicità dei Ditelo Voi, ossia Francesco De Fraia, Raffaele Ferrante e Domenico Manfredi che hanno ripercorso tutto il proprio repertorio di personaggi, portando allo Spoltore Ensemble i “camorristi” di Gomorroide, Sua Eminenza, e il Conte Dracula.

Domani, mercoledì 22 agosto, la quarta serata si aprirà di nuovo in piazza Di Marzio alle 19,30, con il Quintetto di Fiati Braga, ossia Marco Di Domenico al flauto; Francesco Di Giacinto, Oboe; Giuseppe Federico Paci, Clarinetto; Martino Torquati, corno; Tancredi Rossi al Fagotto.

Il Quintetto proporrà nel proprio repertorio i brani di Mozart con Overture dalle Nozze di Figaro; J. Ibert con Tre pezzi facili; Briccialdi con un Poutpourri fantastico; Il Barbiere di Siviglia del Maestro Rossini; ‘Stairway to heaven’ dei Led Zeppelin; Rossini con l’Overture l’Italiana in Algeri; Rota con Petite Offrande Musicale; Agay con Cinque danze facili; infine si chiuderà con la Bohemian Rhapsody dei Queen.

Alle 21 riflettori puntati in piazza D’Albenzio che ospiterà il Circo della Luna di Valentina Caiano: funamboli, trapezisti, giocolieri, comici, clown, equilibristi, incanteranno il pubblico proponendo uno spettacolo per ogni età, ma soprattutto per le famiglie, genitori e bambini.

A chiudere la quarta serata, a partire dalle 22,15, in Largo San Giovanni, sarà il Concerto dei CineDeliKa – Original non Conventional Soundtracks, gruppo composto da Matteo Di Battista alle Chitarre ed effettistica; Luca Di Battista, batteria e percussioni; Fabio D’Onofrio, piano, Tastiere e Melodica; Michelangelo Brandimarte, Basso elettrico, Contrabbasso ed Effettistica.

Il progetto CineDeliKa nasce nell’ottobre 2011 da un’idea di Matteo Di Battista, ispirato da artisti come gli internazionali John Zorn, Bill Frisell e soprattutto dagli italiani Calibro 35, esponenti di punta di tribute alle colonne sonore.

Il Concerto è un omaggio alle più belle colonne sonore abbracciando a 360 gradi il mondo del cinema, quindi ricostruire in modo cronologico un percorso che pianta le sue radici alla fine degli anni 50, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Ovviamente in questo progetto è parte integrante e fondamentale la grande passione. Gli arrangiamenti sono stati curati da tutti musicisti. Nato con un’idea più ‘classica’ dal punto di vista esecutivo vista la presenza del Contrabasso, il progetto si apre verso l’elettronica da circa due anni con un repentino cambio di strumentazione e l’ingresso di un bassista elettrico, anch’esso delegato a svolgere compiti piuttosto “sintetici”; ovviamente di tutto questo ne beneficerà la scaletta ma soprattutto lo spettacolo, che vedrà il costante ausilio di spezzoni dei film proiettati durante l’esecuzione della loro stessa colonna sonora spaziando da Ennio Morricone, a John Williams, Bill Conti, Nino Rota ed altri ancora, riproponendoli in un linguaggio tutto nuovo, fatto di contaminazioni che vanno dal Jazz al Blues, dalla Samba al Rock, dal Pop alla Bossa Nova, dall’Elettronica alla Musica Etnica.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito. Per tutti gli aggiornamenti è già operativa la pagina social Facebook Spoltore Ensemble

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020