TORNA “FUNAMBOLIKA”, A PESCARA UN PROGETTO SPECIALE CON BRACHETTI E UNA NOVITÀ DEL CIRCO EL GRITO


PESCARA – È il primo festival al mondo dedicato alle arti circensi a ripartire dopo il lockdown: Funambolika. Come sempre organizzato dall’Ente manifestazioni pescaresi e presentato stamane al Palazzo di Città. La 14esima edizione sarà dedicata ai grandi talenti italiani. Si tratta del leggendario Arturo Brachetti e della compagnia-culto Circo El Grito, a Pescara dal 25 luglio al 2 agosto, rispettivamente al D’Annunzio e al porto turistico.

“Resta ben salda per noi la missione della scoperta e dell’invenzione – ha detto Raffaele De Ritis, fondatore e direttore artistico di Funambolika Festival internazionale del Nuovo Circo in conferenza stampa – . In tredici edizioni, abbiamo avuto il piacere di ospitare oltre duecentocinquanta artisti, da trenta Paesi differenti, acrobati che hanno poi trionfato a Broadway, a Monte Carlo, al Cirque du Soleil. Quest’anno, non potendo ospitare i migliori fuoriclasse internazionali, ci siamo detti, perché non ricorrere all’artista italiano più celebre del pianeta?”.

Nasce così la serata inaugurale del 25 luglio (al teatro D’Annunzio alle 21.15), con il progetto Arturo racconta Brachetti. In arrivo un incontro frizzante e intimo, un dietro le quinte, tra vita privata e palcoscenico, alla scoperta della leggenda mondiale del trasformismo, applaudito da milioni di persone nei cinque continenti, nonché vincitore del Guinness dei Primati.

E del resto nessuno come Brachetti è legato, con autentica passione, al mondo del Circo: per virtuosismo e inventiva, ma anche per la sua carriera, nell’ultima Età d’Oro del varietà europeo, fatto di acrobati, stranezze, fantasisti, le cui meraviglie saranno rievocate nell’evento pescarese.

“Inoltre – ha aggiunto De Ritis, uno dei massimi autori e registi circensi – durante la quarantena il nostro festival ha lanciato una sfida creativa alla compagnia El Grito fondata da due artisti fedeli a Funambolika, Giacomo Costantini e Fabiana Ruiz-Diaz. Abbiamo dato loro carta bianca, chiedendo la produzione di un progetto che potesse restituire artisticamente lo spirito di questi tempi. Ne é nato Malamat – Circo, musica e anime in volo”.

Grande curiosità dunque per questo nuovo spettacolo, in arrivo al Marina di Pescara, il 28 Luglio alle 21.15, in collaborazione con Estatica. Prima di affrontare i circuiti europei, Malamat sarà in replica a Pescara fino al 2 Agosto (stesso orario).

Dato il delicato momento, che ha reso impraticabile l’uso del classico tendone, Funambolika e la compagnia El Grito allestiranno un circo a cielo aperto. È sotto le stelle che si snoderanno acrobazie aeree, equilibrismi, danze spericolate, tutto sul filo della suspence e ben accompagnato da una notevole raffinatezza musicale (dal vivo) e un’elegante confezione registica.

In conferenza, non è mancata la rappresentanza istituzionale. Positivo il commento del dirigente Cultura della Regione Abruzzo Giancarlo Zappacosta che ha affermato: “Mi sembrava doveroso esserci, dato il valore aggiunto che Funambolika dà alla regione e considerato il grande appeal del festival in sede ministeriale. Questa iniziativa, ormai da anni, è in grado di offrire un alto apporto creativo” .

Ancora, si è espressa in termini di “ottimo esempio per la città e per quanti lavorano nel settore artistico a livello internazionale” Mariarita Paoni Saccone, assessore comunale alla Cultura. Parole di elogio sono state espresse anche dal primo cittadino, il sindaco Carlo Masci: “Il festival Funambolika si è conquistato uno spazio importante nella nostra città e nella nostra regione. E lo ha fatto per l’originalità dell’idea e la bravura dei protagonisti. Ma c’è di più: oggi non sono i migliori artisti a partecipare al Festival per farlo crescere, ma il contrario, sono loro a volerci essere per il prestigio del nome, punto di riferimento nel panorama culturale e artistico. Inoltre – aggiunge il sindaco -, l’Ente ha dato tutto per poter dire Continuiamo anche in questo periodo. E ho apprezzato l’idea dell’edizione invernale della manifestazione, vedremo se si potrà organizzare. Ad ogni modo noi ci siamo e ci saremo sempre per le cose belle.

Sempre molto attesa dunque, Funambolika conserva la sua identità, quella delle grandi compagnie internazionali, ma quest’anno offre anche un’edizione parallela in streaming: Funambolika Virtual Circus è il nome scelto per la sezione virtuale che porterà nelle nostre case e sui nostri smartphone i più spettacolari show del Nuovo Circo mondiale degli ultimi anni. Come? Per tutta l’estate, una volta a settimana, verranno condivise alcune delle più grandi produzioni girate a Las Vegas, Pechino, Parigi, Londra, Melbourne, Stoccolma, Budapest, per un totale di otto suggerimenti online. La guida completa sarà disponibile sul sito del festival www.funambolika.com e non mancheranno degli approfondimenti sulla pagina Facebook di Funambolika.

“Realizzata nell’ambito del PeFest, il cartellone multidisciplinare di cui fa parte anche il Pescara Jazz, Funambolika si conferma un appuntamento con l’eccellenza del Nuovo Circo – commenta il presidente EMP Angelo Valori – . È una creazione unica nel panorama italiano e internazionale, in grado di attirare e soddisfare sia il pubblico generalista, di ogni età e con risultati da record, sia gli operatori del settore”.

I biglietti restano molto popolari, a partire da 10 euro per ciascuna proposta, con vari tipi di offerta: Arturo racconta Brachetti (il 25 luglio alle 21.15 al teatro D’Annunzio) 18, 15 e 10 euro (per poltronissime, poltrone e gradinate). I bambini fino ai dodici anni pagano 10 euro (poltronissime) e 5 euro (negli altri settori). Malamat (dal 28 luglio al 2 agosto al porto turistico alle 21,15) posto unico 10 euro, bambini fino ai dodici anni 5 euro.

Funambolika, come tutto il PeFest, è organizzato nel pieno rispetto della normativa in vigore per il contrasto del Covid19 (sarà predisposto il gel disinfettante all’ingresso degli spettacoli, si indosseranno le mascherine, si rispetterà la distanza di sicurezza). Il festival ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Abruzzo e del Comune di Pescara, in particolare l’assessorato alla Cultura e l’assessorato al Turismo e Grandi Eventi, ed è organizzato in collaborazione con il Marina di Pescara.

Per l’acquisto dei biglietti, infine, sarà aperta al pubblico la nuova biglietteria, esterna al teatro, sempre sul Lungomare Colombo 122, in una splendida area urbana recentemente riqualificata. Questi gli orari: 17-20. La sera dello spettacolo saranno aperti anche i botteghini, a partire dalle 20,30. I biglietti sono inoltre disponibili sul sito di CiaoTickets e presso i punti vendita convenzionati. Per informazioni 393-9055578 oppure 085-693093.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.