TSA, VALERIA SOLARINO INCANTA IL PUBBLICO AL DEBUTTO DELLA NUOVA STAGIONE


L’AQUILA – Comincia con un tripudio di applausi la stagione del Teatro Stabile d’Abruzzo. In un Ridotto del Teatro Comunale tutto esaurito, lo spettacolo “Gerico Innocenza Rosa”, scritto e diretto da Luana Rondinelli, conquista e commuove il pubblico aquilano.

Merito di una magistrale Valeria Solarino, che conferma il suo straordinario talento in un monologo che da subito conquista ed emoziona, muovendosi leggera sul palco da un personaggio ad un altro, portando lo spettatore a vivere in prima persona la storia di Vincenzo e del suo percorso di “transizione” alla ricerca dell’amore e della propria identità.

Un viaggio nei ricordi del protagonista, che passa attraverso il rapporto freddo e distaccato con la propria madre e a quello di amorevole complicità con la nonna, che lo protegge e lo sostiene, sino ad infondere la forza per affrontare il suo percorso di transizione per essere Innocenza Rosa.

Uno spettacolo quanto mai attuale sull’identità di genere, che attraverso gli impeccabili dialoghi della Rondinelli riesce a raccontare il dolore, tanto grande da far ingoiare la voce, e la lotta di chi si fa strada tra pregiudizi e discriminazioni per mostrare liberamente sè stesso.

La replica di “Gerico Innocenza Rosa” oggi alle 17,30, sempre al Ridotto del Teatro Comunale.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021