A CAMPOBASSO GLI STATI GENERALI DEL TARTUFO


CAMPOBASSO – Il tartufo e il Molise saranno i protagonisti di una due giorni a Campobasso, domani 5 settembre e domenica 6, con gli “Stati generali”, evento organizzato dalla Regione e dall’associazione nazionale “Città del tartufo”.

Un focus con esperti, addetti ai lavori e giornalisti per illustrare nei dettagli la presentazione del dossier di candidatura, nella lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale all’Unesco, della ‘Cerca e cavatura’, attesa per il 2021.

Il Molise, territorio ricco di tartufi e tra i maggiori produttori a livello nazionale, si propone dunque come protagonista di quella che rappresenta una vera ricchezza del suo territorio, ma sconosciuta ai più. Le conferme non mancano: nel 2014 è stato trovato nei boschi della provincia di Campobasso un ‘bianco’ da record dal peso di quasi un chilo e mezzo.

Altro pezzo da guinness e dal peso di 466 grammi è stato cavato nel 2017 sempre nei pressi di Campobasso mentre nel 2019 ad essere protagonista è stato il ‘nero’ che ha pesato 1,2 kg.

Il “principe della tavola” molisano per la sue qualità è tra i più apprezzati a livello internazionale e può rappresentare un importante volano di sviluppo anche in termini promozionali, economici e di reddito per l’intero territorio.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.