A MOSCA AL VIA IL WORLD FOOD, PADIGLIONE ITALIA CON 50 AZIENDE


MOSCA – L’Istituto del commercio estero (Ice) è presente con un Padiglione nazionale italiano alla 26esima edizione della fiera World Food che inaugura quest’oggi presso il complesso espositivo Expocentre di Mosca e proseguirà fino al giorno 14.

Il Padiglione italiano si estende su una superficie di 520 metri quadrati, ospita 50 aziende – di cui 26 provenienti dalle regioni Campania, Calabria, Puglia e Sicilia – e si presenta come la più grande presenza europea alla fiera.

Si tratta di un risultato importante, che testimonia il costante interesse delle nostre aziende per il mercato russo, obbiettivo raggiunto anche grazie alla prosecuzione del supporto tramite il Piano export che punta a favorire l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese e la promozione dell’immagine del prodotto italiano nel mondo.

L’Italia continua a ricoprire un ruolo importante tra i paesi fornitori della Federazione Russa: nei primi sei mesi del 2017 a livello generale ci siamo qualificati al 10° posto con un incremento del nostro export del 26,2%, con ottime performance per vini, caffè torrefatto e pasta (1° posto), olio d’oliva (2° posto) e prodotti da forno (3° posto).

“Il nostro messaggio alle imprese italiane è chiaro: la Russia continua ad essere un mercato importante per il nostro export e non può essere trascurato. Questo è il motivo per il quale l’Agenzia Ice continua ad investire risorse nel settore agroalimentare e le aziende ci stanno seguendo con attenzione”, commenta Pier Paolo Celeste, direttore dell’Agenzia Ice in Russia.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.