A ORSOGNA TORNA LA “NOTTE ROSÈ”, DEGUSTAZIONI E SPETTACOLI CELEBRANO IL CERASUOLO


ORSOGNA – Cantina Orsogna 1964 svela la settima edizione della Notte Rosé, l’annuale festa itinerante all’insegna del buon vino e della femminilità in scena il 14 agosto nel suggestivo centro storico di Orsogna, in provincia di Chieti.

Dalle 20,30 fino all’alba, artisti, trampolieri, musicisti e sommelier animeranno tutti i vicoli addobbati per l’occasione. Una notte di brindisi con i migliori vini rosati e non solo, proposti da Cantina Orsogna 1964 che ogni anno invita il grande pubblico alla sua festa di mezza estate dedicata ai sogni, alla femminilità, alla convivialità e al buon vino.

Lo slogan di quest’anno sarà “Green is glampink” in omaggio alle nuove linee di vino biologico Patch Wine e Pic Nic Wine, esempi glamour e innovativi di un modo di vivere etico e rispettoso dell’ambiente, da sempre caro all’azienda, senza rinunciare al piacere. Al debutto la nuova Biga, la prima birra Italian Grape Ale biologica a base mosto di uva Malvasia e birra blanche.

Ce ne sarà per tutti i gusti quindi, sarà sufficiente lasciarsi guidare in questo divertente percorso suddiviso per aree tematiche proprio per agevolare il pubblico nella degustazione.

Le aree dedicate saranno: i vini storici a marchio Orsogna winery, i vini biodinamici certificati Demeter a marchio Lunaria, i vini naturali biodinamici, senza solfiti aggiunti, a marchio Zeropuro, i vini biologici con certificazione di biodiversità a marchio Vola Volè, i nuovi vini biologici e vegani della linea Patch Wine e Pic Nic Wine, gli esclusivi di Cantina Orsogna.

Per l’edizione 2018 la Cantina ha riservato un’area ai suoi prodotti esclusivi: lo spumante con metodo ancestrale, i vini pinot grigio con il caratteristico colore ramato, il primo primitivo terre di Chieti e il progetto vini Vola Volé da fermentazione con lieviti selezionati dal polline e certificati per la biodiversità.

Non mancherà la bollicina finale con l’atteso spumante rosé in versione limited edition: solo 600 bottiglie realizzate ad hoc per questo settimo appuntamento.

Gli amanti della tradizione popolare, potranno invece lasciarsi affascinare dal “Teatro dei Lupi e degli Incanti” che ospiterà un racconto teatrale in musica fatto di storie di uomini e di lupi, momenti di puro folclore abruzzese con la “saltarella del fuoco” e i balli con le fate luminose.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.