BOTTIGLIE RARE DI EMIDIO PEPE ALL’ASTA NEGLI STATI UNITI


TORANO NUOVO – Zachys, una delle principali case d’asta degli Stati Uniti specializzata in vino, ha deciso di dedicare a Emidio Pepe un posto speciale nel suo programma di aste di dicembre.

La storica azienda vinicola di Torano Nuovo (Teramo) conserva oltre 350.000 bottiglie di 50 annate diverse, una collezione molto apprezzata dagli intenditori, ma anche da semplici appassionati, che rappresenta un significativo valore economico, oltre che affettivo.

Lo ha raccontato Il Sole 24 Ore, ricordando la speciale relazione tra il vignaiolo abruzzese e gli Usa.

Lidia Bastianich, un nome della ristorazione italiana Made in Usa, serviva il Montepulciano di Emidio Pepe quando inaugurò il suo primo ristorante a Manhattan. Nel 2014, per i 50 anni della cantina abruzzese, Emidio Pepe e una sua bottiglia di Montepulciano d’Abruzzo del 1964 sono stati ospiti d’eccezione a Wall Street.

Dopo il famoso suono della campanella, il presidente della New York Stock Exchange, Duncan Niederauer, ha condotto personalmente un’asta benefica di una bottiglia di Montepulciano del 1964.

Nell’asta, oltre ad una bottiglia del 1967, sono incluse moltissime annate che non sono più in commercio da tempo a causa della scarsissima quantità, tra cui le rarissime annate degli anni Settanta e un consistente stock dell’annata 2010. Un’appendice dell’asta è dedicata anche al Trebbiano: l’altro grande vino abruzzese prodotto da Emidio Pepe di cui saranno offerte annate che vanno dalla 1995 alla 2010.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022