DEGUSTAZIONI IN 60 BOUTIQUE DI VIA CONDOTTI A ROMA


ROMA – La vendemmia piace sempre più urbana.

E nel segno del lusso. A far da apripista è stata Milano col mondo di Bacco approdato in Via Montenapoleone, tra le griffe della moda, dei gioielli e del design.

Buona la prima anche a Torino, con circa 14.000 enoappassionati – secondo gli organizzatori – registrati nel weekend della 1/a edizione della “Vendemmia a Torino-Grapes in Town”, con più di 3600 degustazioni in palazzi e residenze storiche, musei e gallerie e 70 produttori presenti.

Da oggi Roma si svela wine-lover, mettendo in vetrina e ospitando degustazioni di etichette blasonate nelle vetrine del lusso a Via Condotti e attorno a Piazza di Spagna. Vini in 60 boutique e 14 hotel, con calici Trentodoc delle Cantine Ferrari proposti dai sommelier tra i pregiati tessuti di Ermenegildo Zegna, i rossi toscani della Carpineto nella Global Blu Lounge di Piazza di Spagna, salotti del vino della winery Zenato nella boutique Alberta Ferretti, i vini dell’azienda Luce della Vite tra i gioielli Damiani, l’Amarone di Bertani da Battistoni.

Sono alcuni esempi del nuovo sodalizio tra due alfieri del made in Italy, la moda e il vino, che riportano glamour e le star nel cuore del centro storico di Roma.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021