NEL CUORE DI MONTORIO AL VOMANO LE MIGLIORI PIZZE GOURMET DA MENAGUALE


MONTORIO AL VOMANO – Ha messo da parte la sua laurea in economia bancaria e assicurativa, conseguita a 24 anni, ed ha preso in mano la tradizione di famiglia fatta di lieviti e farine. Lo studio, l’impegno, i maestri giusti e la voglia di scommettere su qualcosa di nuovo ed altamente gustoso: la pizza. Anzi, la pizza gourmet.

Alessandro Menaguale ha 34 anni e le mani sempre infarinate. Le stesse che all’università elaboravano conti, oggi impastano sapientemente pizze che hanno nella sperimentazione l’ingrediente principale. Il risultato del suo lavoro lo si può gustare nel cuore storico di Montorio al Vomano (Teramo) dove Alessandro è nato e cresciuto, rimettendo in discussione la sua vita e la storia della sua famiglia.

Il bisnonno, poi il nonno e infine il padre, hanno segnato un’epoca nel paese alle porte del Parco nazionale del Gran Sasso e Alessandro non ha voluto disperdere il loro sapere. Qualche anno fa si mette a studiare con l’obiettivo di approfondire le sue conoscenze in tema di panificazione. Segue un corso da pizzaiolo che gli aprirà nuovi orizzonti. Ad accendere la miccia della passione per la pizza sarà il maestro Valerio Valle, un gigante nel settore. Da lì la via è segnata e porta dritto dritto in corso Valentini, a Montorio.

Qui nell’estate 2019 Alessandro stravolge il vecchio panificio di famiglia e nasce KonviviuM: una location curata nei dettagli come curate sono le scelte gastronomiche del pizzaiolo. Il taglio del nastro arriva a settembre 2019: l’avventura inizia e cattura subito i favori dei clienti. È un crescendo di ricerca, qualità, attenzione che neppure i ripetuti stop dell’emergenza Covid hanno frenato. I mesi forzati di chiusura hanno spinto Alessandro a studiare, a migliorare, a sperimentare. E sta qui, nella costanza, il segreto della bellezza e della bontà delle sue pizze. Soprattutto delle gourmet.

Il menù del KonviviuM è un rincorrersi di golosità: le pizze classiche cedono il passo alle speciali e ai calzoni croccanti, fino ad approdare nel paradiso delle gourmet. Nell’offerta del locale ce ne sono sette, una delle quali cambia in base alla stagione. Alte, soffici e croccanti al tempo stesso, ad altissima idratazione, ognuna regala una esplosione di gusto differente e unico.

Vengono servite a spicchi in piatto tondo perché rispecchiano la filosofia che le ispira e che ispira lo stesso KonviviuM: la convivialità, la bellezza ed il piacere di stare insieme a tavola condividendo un pasto. In questo caso una pizza che “anche se gourmet, anche se ricercata negli ingredienti e particolare negli abbinamenti, deve restare un piatto popolare ed accessibile, che fa stare bene e invoglia alla condivisione”spiega Alessandro a Vq.

A mettere il sigillo sulla qualità delle pizze di KonviviuM è arrivata la recente vittoria del Campionato italiano “Pizza in tour”. Il giovane pizzaiolo montoriese ha conquistato la tappa abruzzese nelle due categorie per le quali ha corso: per la pizza alla pala ha vinto con la “Nirvana 2.0”, un sodalizio di misticanza, porchetta, stracciatella e cipolla caramellata; per la categoria pizza gourmet ha conquistato i giudici con la “Baccalà” che vede un letto di vellutata di patate lesse accogliere il filetto di baccalà, la stracciatella, dei peperoni arrostiti e le olive taggiasche. Ad impreziosire il tutto, la polvere di liquirizia.

I premi sono una conferma del successo che KonviviuM sta riscuotendo, proprio grazie alla caratterizzazione che il locale si è voluto dare e che lo rende unico nel suo genere nel Teramano.

“Desidero offrire un’esperienza piacevole e innovativa ai clienti: per questo ho scelto di puntare sulle gourmet, che richiedono tempi più lunghi e più lavoro ma regalano emozioni e gusti unici. Amo molto quello che faccio, continuo a sperimentare e studiare, e l’obiettivo è di incrementare proprio l’offerta gourmet senza tralasciare la cura per le pizze classiche”, aggiunge Alessandro.

Il suo locale conta circa 70 coperti fra interno ed esterno e la possibilità di gustare una pizza ricercata nel centro storico del paese rende di certo più preziosa l’esperienza gastronomica. (red.)

LE FOTO

pubbliredazionale

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021