VINI: FATTURATO IN CRESCITA PER TOLLO, SI GUARDA ALL’ESTERO


TOLLO – La scelta di coniugare tradizione e innovazione nel vino si conferma vincente per Cantina Tollo, azienda vitivinicola abruzzese che continua a crescere anche nel primo semestre 2016-2017.

Dopo un esercizio 2015/2016 chiuso con un fatturato di 38 milioni di euro (al 31 agosto 2016), il periodo settembre 2016-febbraio 2017 segna già un incremento del +2%, con indicatori positivi anche sull’export che rappresenta per la cantina il 32% del fatturato.

A trainare la crescita di Cantina Tollo, i vini biologici che in questa prima parte dell’anno hanno registrato un incremento di vendite pari al +35,5%, consolidando – sia sul mercato italiano che estero – un segmento sul quale l’azienda vitivinicola di Tollo ha scelto di credere e investire già nei primi anni ’90 e che oggi la vede tra i maggiori produttori italiani.

Ottime le vendite anche dei vini della linea Premium* che hanno registrato un incremento del +11,8% a valore e un +10,3% sulle bottiglie vendute.

“Il vino è per noi perfetta sintesi tra tradizione e innovazione. Un’ambizione che da oltre vent’anni guida il nostro lavoro in Cantina e ci permette di produrre vini unici, apprezzati e premiati in tutto il mondo – sottolinea in una nota Tonino Verna, presidente Cantina Tollo –. I dati positivi di questo primo semestre sono un importante riconoscimento del nostro impegno quotidiano nel segno della qualità, del rispetto per la materia prima e per il nostro territorio”.

Cantina Tollo parteciperà alla 51a edizione di Vinitaly.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.