A CESAPROBA LA SAGRA DELLA CASTAGNA TRA SAPORI DEL PASSATO DELLA TRADIZIONE CONTADINA


MONTEREALE – Come ormai consuetudine i primi giorni di novembre, in concomitanza del ponte di Ognissanti, nella piazza principale di Cesaproba di Montereale (L’Aquila) si tiene la Sagra della Castagna.

Anche quest’anno dal 31 ottobre al 3 novembre l’Associazione Culturale “Cesaproba 96” è pronta a riproporre la manifestazione per il 7° anno consecutivo.

Nella piazza principale del piccolo centro dell’Alta Valle dell’Aterno, circondato da boschi secolari di castagno, il cui nome sembra derivare dal latino coedo et probus, buon taglio, taglio degno di approvazione, riferito ai numerosi alberi di castagno che i fondatori del paese dovettero tagliare proprio per far posto alle prime case del paese, sarà allestito un grande stand riscaldato con più di 500 posti a sedere, mentre i più freddolosi potranno trovare tranquillamente posto all’interno dei locali della ex scuola elementare perfettamente riscaldati per l’occasione, dove appunto le castagne, accompagnate da ottimo vino e musiche popolari la faranno da padrone e insieme saranno la cornice perfetta per 3 serate indimenticabili da vivere in allegria gustando l’atmosfera e i sapori del passato legati alla nostra tradizione contadina.

Numerose le specialità gastronomiche da assaporare, preparate assolutamente a mano e unicamente con i migliori prodotti tipici locali  come gli gnocchi, li strozzuni, conditi con il sugo di cinghiale, con il tartufo e con i funghi porcini; la caratteristica pecora alla cottora; le tante e prelibate ricette della tradizione a base castagne, farro e ceci, tutte da abbinare ad un buon bicchiere di vino novello.

Non mancheranno, ovviamente, le tipiche caldarroste e il castagnaccio.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021