A ROSETO IL PANE INVENDUTO DONATO AI MENO FORTUNATI


ROSETO DEGLI ABRUZZI – Le emergenze e le calamità mettono in luce spesso i tratti peggiori del genere umano. Per fortuna la solidarietà resiste ancora e si manifesta in gesti come quello di alcuni panifici del territorio di Roseto degli Abruzzi (Teramo) che hanno deciso di donare il pane invenduto ai meno fortunati.

I social network presi d’assalto rimandano anche queste storie di gentilezza e condivisione da parte di chi, in un momento difficile e di assoluta incertezza lavorativa, ha comunque un pensiero verso le persone più bisognose di aiuto.

Così grazie all’aiuto di associazioni di volontariato locali, sono stati distribuiti pane, panini oltre a  biscotti, dolci, pizze, con l’aggiunta di latte e zucchero, ad opera di due panifici del posto, La Spiga e il Forno Forti.

I generi alimentari sono distribuiti nel comune di Roseto e in diversi comuni limitrofi, come si legge in un post condiviso su Facebook.

Perché “la fame non va in quarantena” è il commento conclusivo, con l’augurio da parte dei volontari, di poter magari arrivare a una “spesa sospesa”, come a Napoli si usa fare per il caffè.

Piccoli gesti per dare speranza e sostegno, in attesa di una normalità che non sarà forse mai più la stessa. (ele.mar.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.