BR1 RIAPRE E RIACCENDE IL BORGO DI MONTESILVANO COLLE


MONTESILVANO – Il suggestivo belvedere di Montesilvano Colle (Pescara) torna a rianimarsi. Lo fa grazie alla riapertura di Br1 Cultural Space. Il ristorante con la sua splendida cucina a vista dal primo luglio ha riacceso i fornelli.

Dopo la forzata pausa legata al coronavirus, Bruno Peca, vulcanico proprietario e ideatore della splendida struttura di accoglienza del borgo di Montesilvano, insieme a Roberto Di Marco, per tutti Pinguino, gestore del ristorante, si sono rimessi al lavoro.

“L’importante per noi – racconta a Virtù Quotidiane Bruno Peca – è ridare luce al colle di Montesilvano. Riaprire non significa riattivare un semplice ristorante, ma creare qualcosa di bello per il borgo”. Una vera missione quella dell’esuberante Peca, che anni fa ha avuto l’intuizione di riqualificare il palazzetto settecentesco sul belvedere di Montesilvano colle e crearne un gioiello dell’accoglienza. Al piano inferiore si snoda tra sale, volte e mattoncini, il ristorante con cucina modernissima a vista. Poi nei piani superiori si aprono otto stanze d’autore. Il filo conduttore delle pareti in mattoncini si contrappone armonicamente all’arredo minimal e moderno e alle opere d’arte, firmate Pep Marchegiani che arricchiscono le camere. In effetti da Br1 l’arte è il motore del progetto e sin dalla sua apertura l’accoglienza e la ristorazione hanno viaggiato in tandem con le performance artistiche.

“A breve – annuncia Peca – partiremo con delle serate a tema che caratterizzeranno tutta l’estate e l’arte sarà al primo posto”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.