CAMMINO NOTTURNO SULLE TRACCE DEI VESTINI APRE CALENDARIO DI ESCURSIONI TRA SANTO STEFANO E CAMPO IMPERATORE


SANTO STEFANO DI SESSANIO – Un’estate ricca di eventi, pensati un po’ per tutti i gusti e con un occhio di riguardo per le peculiarità paesaggistiche e culturali d’Abruzzo. È quella programmata dall’associazione “I viaggiatori nel Parco” che, in collaborazione con “33trek”, ha di recente messo in piedi il progetto “Si fa il cammino con l’andare”.

Combinare natura e patrimonio artistico in un’ottica di valorizzazione delle antiche tradizioni locali, attraverso un viaggio “tra le pieghe della storia millenaria, atterrando sui sapori di ieri e di oggi, respirando montagne incredibili la cui bellezza è ancora poco nota, scoprendo gente e riscoprendo riti e miti”. Questo l’intento degli organizzatori, da anni impegnati in attività di promozione del territorio.

“I Viaggiatori nel Parco” è infatti un’associazione che da tempo opera attivamente in ambito turistico, con l’obiettivo di avvicinare i visitatori alla cultura, ai saperi e alle bellezze dell’Appennino. Il suo team, composto esclusivamente da professionisti del settore, gestisce inoltre il centro visite di Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila), l’unico punto informativo del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga aperto tutti i giorni sul versante meridionale.

Da un innovativo progetto di turismo ecosostenibile nasce invece “33trek”, associazione che, con le sue guide ambientali escursionistiche certificate, si pone lo scopo di creare eventi all’aperto, focalizzati in special modo sulla conoscenza diretta della natura e del paesaggio, con particolare attenzione per i risvolti culturali ed esperienziali.

In particolare, il progetto “Si fa il cammino con l’andare”, prenderà il via il con l’evento “Storie di Vestini. Un cammino notturno”, in programma per il 13 luglio prossimo e incentrato sulle leggende e sui miti che ruotano attorno all’antico popolo italico che in passato ha colonizzato diverse aree abruzzesi.

Una passeggiata al chiaro di luna tra Calascio e Castel del Monte, per la via di Colle della Battaglia e della piana di San Marco, alla scoperta degli insediamenti originari che raccontano il territorio a partire dagli albori e senza trascurare l’aspetto gastronomico, visto che tra una sosta e l’altra, sarà possibile gustare una merenda al tramonto a base di prodotti tipici locali.

Sempre nel tardo pomeriggio, sulla piana di Campo Imperatore andrà in scena il 20 luglio il trekking tour “La luna allo scoppaturo”, mentre per il 27 è in programma “Trekking astronomico a Rocca Calascio: stelle-buchi neri-energia”, un cammino a tema astronomico, dedicato all’osservazione del cielo e alle dinamiche celesti, sui sentieri montani intorno al castello di Rocca Calascio.

Ma non finisce qui. Diversi infatti i progetti in cantiere per l’intera stagione estiva e non solo. Tutti gratuiti e focalizzati sulla commistione tra storia, cultura ed enogastronomia del territorio.

Per partecipare, basta contattare le associazioni “I viaggiatori nel Parco” e “33trek”, oppure clikkare direttamente sulla pagina Facebook del progetto. Mariangela Speranza

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.