CAMPOTOSTO, L’ELOGIO DEL CIOCCOLATO NEL BORGO DIMENTICATO SOTTO LE MACERIE


CAMPOTOSTO – Campotosto come Chocolat per un giorno, il film diretto da Lasse Hallstrom con Jiulette Binoche e Johnny Depp ambientato in un piccolo paese della provincia francese dove alcuni abitanti trovano un insperato momento di conforto all’interno di un’accattivante pasticceria. Funziona più o meno così nel paese dimenticato da tutti che sembra collezionare epicentri e macerie. A Campotosto, quaranta chilometri dall’Aquila e una ventina da Amatrice, un corso di cucina è molto di più che una semplice occasione di incontro.

Le instancabili fondatrici dell’associazione La Casa delle Donne di Amatrice e frazioni hanno organizzato il corso di alta cucina, con il prezioso contributo della chef aquilana Serenella Deli, originaria proprio di Campotosto, per dare un senso al vuoto desolante che affligge il paese ancora ricoperto di macerie, vecchie e nuove.

Un modo per creare socialità, stare insieme, attirare l’attenzione e rilanciare l’economia, anche quella spicciola fatta di gente che si ferma nel container-bar in piazza anche solo per prendere un caffè.

Campotosto, dove nove case su dieci sono da ricostruire e di residenti ne sono rimasti appena una cinquantina, ha avuto la sfortuna di finire in tutti i crateri, quello del 6 aprile 2009 e quello del centro Italia.

L’elogio del cioccolato, uno dei quattro appuntamenti con l’alta cucina, ha visto l’adesione di oltre trenta persone provenienti da Amatrice, L’Aquila, Accumoli e dintorni, per condividere un’esperienza interessante in un contesto che di vita e di iniziative ne ha tanto bisogno.

Protagonista indiscusso delle ricette salate è stato il cioccolato. L’abbinamento insolito tra la polvere di cacao e le zeppoline salate farcite di bacon ha aperto i lavori.

Ogni partecipante, con tanto di “parnanza” e accessori, ha messo all’opera i sapienti suggerimenti della Deli per poi infornare e degustare la creazione accanto ad una purea di mele e cioccolato.

Un’esplosione di sapori “insospettabili” anche per le melanzane condite con ricotta e cioccolato piccante in salsa, oppure per la vellutata di riso allo zafferano con dadolata di maiale e cioccolato. Un risultato sorprendente di gusto e sapori fino alla torretta di cioccolato con ganache profumata alla cannella.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.