CORONAVIRUS, IL #COCKTAILINCASA SI IMPARA SUI SOCIAL


PESCARA – Il weekend è alle porte. Giuseppe Conte ha firmato ufficialmente la proroga del decreto #restoacasa fino al 13 aprile e intanto, da un paio di giorni, due giovani pescaresi propongono una soluzione per gustare anche sul divano un buon cocktail, ma soprattutto di prepararlo in casa.

Si chiama #cocktailincasa ed è un modo facile e veloce per realizzare un drink a casa.

L’idea di questo piccolo ricettario fai da te, destinato ai non esperti del settore,  è nata dalla collaborazione del bartender  Manuel Di Vittorio e Stefano Bracci, graphic e web designer, specializzato nel settore food e wine.

Ovviamente il piccolo corso di mixology si sviluppa sui social, tra Facebook e Instagram. Attraverso una grafica accattivante, disegnata appunto da Stefano, Manuel dà tutte le indicazioni per realizzare il #cocktailincasa.

Attraverso alcune slide, vengono definiti prima gli ingredienti e le attrezzature necessarie, poi il procedimento da seguire e infine, un promemoria “Salva questa ricetta per utilizzarla anche in futuro”, con un bel brindisi, virtuale.

“Ho cercato di proporre drink conosciuti e farli fare in maniera casalinga senza le accortezze e le attrezzature che ci sono nei bar – spiega a Virtù Quotidiane Manuel Di Vittorio – .Non sappiamo quando riapriranno i bar e per noi del settore è più che utile far aumentare la cultura del cocktail nella società in modo da alzare l’asticella della qualità anche nei locali stessi perché più il cliente è consapevole e più il professionista deve essere preparato”.

I primi due cocktail nella drink list home made sono stati i super classici Americano e Negroni. Seguiranno in questi giorni anche spritz, gintonic, old fashioned e tanti altri, anche seguendo la stagionalità.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.