DALLA PASSIONE PER I MOTORI AL “ROLL-BAR”, ALL’AQUILA APRE LO “SLOW FOOD FOR FAST DRIVERS”

L’AQUILA – Si chiama RollBar, “slow food for fast drivers”, il nuovo locale a tema di motori in procinto di aprire a L’Aquila, in via Saragat, zona centro commerciale L’Aquilone, nei locali dell’ex bar 20 (in copertina il rendering nel nuovo ristobar). L’inaugurazione è prevista nei giorni della prima metà di marzo.

Un locale innovativo sognato e realizzato da tre giovani amici, tutti aquilani, uniti, sin dai tempi della scuola, da una grande passione, quella per i motori e le auto d’epoca, e anche da una buona dose di testardaggine.

I titolari infatti sono Davide Cironi, fondatore di DriveExperience.it, un magazine on line di auto sportive e d’epoca, il sito di motorsport in lingua italiana tra i più seguiti al mondo, Gianluca Leoncini, titolare della Chioscheria sul lago di Campotosto e Federico Fiamma, consulente aziendale.

Il “roll-bar” in automobilismo è la gabbia di protezione delle auto da corsa, una struttura costruita con tubi di acciaio ad alta resistenza che protegge il pilota durante un eventuale ribaltamento.

“Un’idea che coltiviamo dal 2009 – racconta Davide a Virtù Quotidiane – il luogo pensato inizialmente è lo stesso dove dieci anni dopo abbiamo realizzato il locale. Quattro mesi di lavoro ma siamo quasi pronti per l’inaugurazione, in programma nei primi quindici giorni di marzo”.

L’arredamento del locale richiama naturalmente il mondo dell’automobilismo con pezzi di motori anni Settanta, cimeli e prototipi che Davide in particolare ha collezionato nel corso della sua esperienza “drive”.

Un bar-ristorante aperto dalla mattina presto alla sera tardi, per colazione, pranzo, cena, aperitivo, musica dal vivo ed eventi, anche a tema. Il RollBar propone un menù hamburgheria, dove ogni hamburger ha il nome di un pilota, un menù di cocktail esclusivi, ispirati nel nome alle curve delle piste da corsa e poi antipasti, primi e secondi.

E per chi già sta scaldando i motori, Davide avvisa che “il locale è per tutti, non solo per gli appassionati di quattro ruote”.

LE FOTO

Articoli correlati