DANZA E MUSICA INCANTANO PIAZZA DELL’EMICICLO PER DUE SERATE STRAORDINARIE


L’AQUILA – Più di 1.200 spettatori hanno riempito Piazza dell’Emiciclo, all’Aquila, che per due serate ha fatto da cornice ai due spettacoli messi in scena dalla scuola di danza aquilana Art Nouveau.

La kermesse si è aperta domenica con il musical “The greatest showman” sotto l’attenta regia di Ornella Cerroni.

Antonio Sorrentino e Giulia Museo, nei panni dei protagonisti della famiglia Barnum, hanno accompagnato i vari personaggi con bellissime canzoni. Il maestro Sorrentino ha rivestito il ruolo di docente di canto per l’Art Nouveau oltre a quello di cantante e danzatore.

Il cast composto da 80 ballerini e ballerine è stato coreografato in hip hop da Alessio Colella, insegnante e ballerino a tutto tondo ,fantasioso ed eclettico che, con altri docenti di punta come Paola Coscieme,Desiree Di Giuseppe e Amedeo Crielesi, hanno saputo far cogliere e interpretare ai ragazzi scene di assoluto coinvolgimento.

Prestigioso il lavoro di Simone Pergola, Emanuele Gobbi e Marco Chiodo che hanno realizzato perfette coreografie di modern e contemporaneo da affiancare alla movimentata regia.

Un tocco di classe è arrivato dalla bravissima Inga Taranu, che ha interpretato la parte della cantante lirica del musical (Jenny Lind) sulle note del celebre brano del film Never Enough.

In scena anche la giovanissima Irene Fantozzi che guidata dal maestro Sorrentino ha cantato in alcune parti del musical.

Lo spettacolo del 17 giugno cambia completamente genere per entrare nelle atmosfere classiche.

Il maestro Gennaro Spezza ha diretto l’Orchestra da Camera Art Nouveau sulle note di Strauss e Tchaikovsky con un repertorio dell’800 molto apprezzato dal pubblico.

Il lavoro musicale è stato magistralmente coreografato dal maestro Simone Pergola con il balletto classico dell’Art Nouveau.

Walzer e Polke con costumi d’epoca dai colori sfumati tipici dell’800 hanno messo in evidenza la tecnica del balletto classico professionale. Tre le ospiti provenienti dall’Accademia nazionale Danza di Roma, e Teatro dell’Opera, Ludovica Veronica Serafini, Monica Verì e Lucrezia Serafini.

“Un grande orgoglio – afferma la Cerroni in una nota – quello di essere riuscita a portare all’attenzione di un pubblico così numeroso dei lavori che meritano di essere visti. Grazie alla presidenza del Consiglio regionale per il patrocinio e la prestigiosa oppurtunità, al Comune dell’Aquila e alla Fondazione Carispaq sempre attenta alle realtà culturali del territorio”.

LE FOTO