DONAZIONI DI VISIERE E DISPOSITIVI SALVAORECCHIE, IL FABLAB L’AQUILA IN CAMPO NELLA LOTTA AL COVID


L’AQUILA – Il FabLab dell’Aquila scende in campo nella lotta al Coronavirus. Il laboratorio di fabbricazione digitale, punto di riferimento locale per il mondo dell’artigianato digitale, ha infatti realizzato 25 visiere protettive, stampate in 3d e assemblate con altri materiali, e 25 dispositivi salva orecchie, da donare alle realtà sanitarie locali.

La prima è avvenuta giovedì scorso, presso l’ambulatorio di riabilitazione territoriale di Collemaggio, grazie al lavoro di coordinamento del dottor Antonello Bernardi.

“Ci siamo sentiti in dovere di far qualcosa per dare una mano” racconta a Virtù Quotidiane Fabrizio D’Eramo, presidente del FabLab dell’Aquila. “Abbiamo preso spunto dalle idee nate nel primo lockdown, decidendo di metterci in moto e fare la nostra parte. Abbiamo fatto questa prima donazione grazie al prezioso aiuto del dottor Bernardi, che ci è servita per avere un primo quadro generale su quali siano le esigenze e su quale fosse l’iter burocratico da seguire”.

L’obiettivo dei ragazzi del FabLab dell’Aquila è ora quello di continuare a fornire le realtà sanitarie locali di altri dispositivi di protezione, puntando stimolare altri artigiani digitali a seguire il loro esempio.

“Ora che abbiamo rotto il ghiaccio il nostro intento è quello di rivolgerci anche alle altre realtà sanitarie che dovessero avere bisogno di questi dispositivi, ed intercettare altri ‘makers’ fuori dall’ambiente FabLab per spingerli a realizzare strumenti che possano essere utili. Noi del FabLab siamo a disposizione come punto di riferimento di zona per recuperare questo materiale e donarlo agli organi sanitari”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021