GENNARO STREVER NUOVO PRESIDENTE CAMERA COMMERCIO CHIETI-PESCARA


PESCARA – Gennaro Strever è il nuovo presidente della Camera di Commercio Chieti Pescara. Eletto ad unanimità, con 31 voti a favore, Strever è il terzo presidente della Camera di Commercio Chieti Pescara che succede a Mauro Angelucci dimessosi lo scorso febbraio per motivi personali.

Costruttore di San Salvo (Chieti), uomo prescelto di Confindustria Chieti-Pescara, Strever è soprattutto l’uomo delle larghe intese: su di lui hanno confluito le preferenze, oltre che degli industriali, anche di Cna Chieti e Pescara, Confesercenti Chieti e Pescara, Confcommercio Pescara ed Upap Claai, Cia e Coldiretti.

E non solo. Il commendatore Strever – si legge in una nota – è colui che dopo un confronto ha fatto cambiare idea sul voto a Mario Miccoli, consigliere in rappresentanza della Uil e presidente Aspo e a Paolo Grilli per il settore delle cooperative che, in apertura dell’elezione, hanno manifestato pieno consenso.

Sempre in apertura, l’intervento di Carmine Salce: “Si tratta di un momento molto importante per la Camera di Commercio Chieti Pescara. Sin dalla prima riunione del Consiglio camerale della Camera di Commercio Chieti Pescara abbiamo cercato delle larghe intese sulla figura del Presidente che avrebbe dovuto amministrare un territorio così complesso. Così come è stato per Daniele Becci e Mauro Angelucci, così è per Strever che rappresenta la sintesi perfetta per le associazioni di categoria apparentate in consiglio e non solo. Strever è un imprenditore abruzzese che ha costruito un percorso importante e siamo tutti fermamente convinti che possa fare altrettanto in Camera di commercio”.

Anche Fabio Travaglini, nel ringraziare la Giunta e il segretario generale facente funzioni per questo periodo di vicariato, manifesta al cavaliere Strever il massimo assenso e la piena condivisione per una guida ferma e sicura.

“Non nascondo una grande emozione: desidero ringraziare chi mi ha scelto per un compito così importante e la Confindustria che mi ha sostenuto – afferma il neo presidente – . Ringrazio Legnini per avere gestito egregiamente questo momento di vacatio. Un pensiero va a Mauro Angelucci, un altro pensiero particolare a Daniele Becci e Roberto Di Vincenzo che hanno voluto e creato questo territorio. La fiducia che mi è stata riservata mi dà forza e motivazione per un incarico che mi vede nuovo nella materia ma carico di esperienze che la vita mi ha riservato e che mi pongono in prima fila per la collettività. In questo momento di trasformazione vogliamo dare obiettivi prioritari attorno ai quali aggregare le imprese; mettere un unico ente al servizio del territorio per sviluppare iniziative ed opportunità. Innanzi tutto va incentivato un miglioramento dei servizi informatici per far fronte a territori più preparati alla globalizzazione e va affrontato l’apparato burocratico, dando risposte per concretizzare la semplificazione. Sarà elevato il tempo dedicato all’accoglienza e all’affrontare temi semplici ma concreti. Chiedo a tutti i consiglieri di mettere a disposizione conoscenze e collaborazioni. Ho creato e gestito aziende per mezzo secolo; ho imparato a dirigere dopo aver imparato a eseguire. Ai dipendenti camerali voglio dimostrare sin da ora la massima apertura e serenità a patto che dimostrino efficienza e rispetto per l’istituto che sono chiamato a rappresentare. Tutti insieme concluderemo con successo questo percorso affinché l’Abruzzo diventi cerniera tra l’efficienza del nord e la qualità inossidabile del meridione. Auguro a tutti un doveroso e proficuo lavoro”.