GIANNI LETTA E FABRIZIO BOSSO INAUGURANO IL CINEMA TEATRO ZETA


L’AQUILA – L’ex sottosegretario di Stato Gianni Letta ha accompagnato il taglio del nastro del nuovo padiglione del Cinema Teatro Zeta nel Parco delle Arti di via Rodolfo Volpe a Monticchio, dove negli anni è sorto un vero e proprio polo culturale anche a servizio di laboratori e spettacoli per bambini.

La nuova struttura ospita ospita le opere di artisti di questa terra come Carlo Mangolini, Riccardo Chiodi, Francesco Pietropaoli, ma anche di Antonio Morgese, pittore e scultore padre dell’attore ed autore teatrale Manuele, direttore artistico e fondatore di Teatro Zeta.

Nel weekend, la struttura ospiterà il recupero della tappa aquilana del Banff Film Festival, rassegna itinerante che incrocia produzioni di avventura, esplorazione e sport outdoor.  Da domenica a martedì, in doppia replica (18-20,30) verrà proiettato Una notte al Louvre. Leonardo Da Vinci, documentario che racconta il genio attraverso la sua retrospettiva a Parigi.

In occasione della serata inaugurale, presentata da Vanni Biordi, è  intervenuto anche il primo cittadino, Pierluigi Biondi, che ha parlato della diversificazione dell’offerta culturale in città. Concerto del trio capitanato da Fabrizio Bosso scelto come direttore artistico del neonato jazz club cittadino che fa capo proprio al Teatro Zeta.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021