I SOLISTI AQUILANI SUONANO NUDI PER PROTESTA SUL PALCO DI ROMA


ROMA – Sul palco nudi per protestare contro le mancate tutele degli operatori e dei lavoratori della cultura. È la particolare forma di protesta che verrà messa in scena oggi 12 dicembre, alle ore 18, al Teatro Parioli di Roma. Ad organizzare la “prima performance musicale europea naturista” è l’associazione dei consumatori Codacons, che vuole schierarsi così al fianco di migliaia di artisti, musicisti e attori di “Amica”, una nuova associazione nata a tutela di giovani musicisti.

Protagonisti del particolare spettacolo saranno Daniele Orlando e I Solisti Aquilani: 14 elementi (tutti archi) che saliranno sul palco completamente nudi, ma dietro un telo bianco, in modo che gli spettatori potranno percepire la nudità attraverso le sagome e i giochi di luce.

“Lo scorso 22 novembre siamo stati premiati dal Codacons con il premio ‘Amico del consumatore 2018’ – afferma a Virtù Quotidiane Maurizio Cocciolito, direttore artistico dei Solisti Aquilani – da questo è nata la collaborazione che si concretizzerà oggi”.

Con l’ultimo progetto, Una nuova stagione,  (su “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi), I Solisti Aquilani realizzano il primo esperimento musicale sul rapporto tra la natura primigenia e incontaminata, descritta dal Vivaldi, e la malinconica percezione di una natura deturpata e violata come quella del nostro tempo, dimostrando che la musica può e deve avere il potere di veicolare un messaggio sociale, ponendosi come guida di una crescita di consapevolezza dell’esistente negli animi delle persone e quindi di un progresso culturale. Il progetto è nato dal primo violino Daniele Orlando, che è anche solista e concertatore di Una nuova stagione.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021