OLIO DELLE COLLINE, TORNA CONCORSO CHE DECRETA MIGLIOR PRODOTTO PONTINO


LATINA – Dopo le varie edizioni comunali, il Centro assaggiatori produzioni olivicole Latina (Capol), in collaborazione con l’Associazione Produttori Olivicoli Latina (Aspol) e il patrocinio della Provincia di Latina e della Camera di Commercio di Latina, organizza il XIII Concorso provinciale “L’Olio delle Colline”, al fine di promuovere l’olio extravergine di oliva Itrana di qualità e il territorio pontino; l’importanza della tradizione agricola, alimentare e culturale; la necessità di migliorare costantemente e commercializzare il prodotto.

La partecipazione è gratuita e rivolta a olivicoltori e produttori di olio nell’annata 2017/2018 in provincia di Latina, che possono ancora iscriversi fino al 15 gennaio. I dettagli nel Regolamento con relativa scheda di partecipazione. Contatti 329-1099593, capol.latina@gmail.com. Gli incaricati del Capol preleveranno i campioni di olio in apposite bottiglie a garanzia della tracciabilità.

Quelli ammessi saranno sottoposti, in forma anonima, ad un esame organolettico ufficiale, a norma di legge, effettuato presso la Sala Panel della Camera di Commercio di Latina da una Giuria di assaggiatori iscritti agli Elenchi regionali/nazionale di tecnici e da esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini, coordinati dai Capo panel Coi (Consiglio olivicolo internazionale) Giulio Scatolini e Luigi Centauri.

La Commissione di assaggio designerà i 3 vincitori di ogni categoria di fruttato (intenso, medio, leggero), redigendo due distinte classifiche, secondo la novità di quest’anno: una per le aziende iscritte alla Camera di Commercio e una per le aziende non iscritte. Ai restanti finalisti sarà assegnata la “Gran Menzione”. A tutti gli iscritti saranno rilasciati l’attestato di partecipazione e la certificazione relativa all’analisi organolettica.

Contestualmente verranno conferiti altri riconoscimenti. Il premio “L’Itrana, prima dell’extravergine delle Colline”, riservato ai produttori di Olive da mensa “Gaeta”e “Itrana Bianca”. Un’attenzione completa viene così riservata all’oliva Itrana, la cultivar autoctona pontina, caratterizzata dalla duplice attitudine nella triplice variante a due Dop (olio extravergine d’oliva Itrana Dop Colline Pontine e Oliva Itrana Gaeta Dop da tavola).

Poi i premi “Olio Certificato Dop Colline Pontine”, “Miglior Olio Biologico” e “Migliore Confezione ed Etichetta” ai primi 2 classificati per ogni sezione. Infine il premio Custode delle Colline “Paesaggi dell’Extravergine”, dato dalle 3 Commissioni di operatori qualificati del settore alle prime 3 aziende olivicole dei 3 comprensori montani – Lepini, Ausoni, Aurunci – che hanno dimostrato di operare nel rispetto dei requisiti agro-ambientali.

Il percorso di valutazione dei concorrenti inizierà con le preselezioni del 27 gennaio, al Centro servizi del Consorzio Asi Il 29, 30 e 31 avranno luogo le selezioni alla Camera di Commercio di Latina, dove il 31 la Commissione emerita deciderà la Migliore Confezione ed Etichetta. Il 3 Febbraio a Rocca Massima toccherà alle olive da mensa. La cerimonia di premiazione il 10 febbraio presso il Consorzio per lo sviluppo industriale Roma-Latina.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.