MARINA DI PESCARA, FESTA PER I 30 ANNI DI BANDIERA BLU E SALCE PRESIDENTE


PESCARA – Con l’insediamento del nuovo Consiglio di amministrazione e del nuovo Collegio sindacale, si completa il rinnovo dei vertici del Marina di Pescara, società interamente partecipata dalla Camera di Commercio di Chieti-Pescara.

Alla guida del Cda è stato indicato Carmine Salce, mentre nel nuovo Consiglio di amministrazione siedono con lui Stefania Bosco, Linda D’Agostino, Raffaele Fava, e Camillo Volpe, unico membro del consiglio uscente. Il Collegio sindacale è invece composto da Pierluigi Balietti, con le funzioni di presidente, Luigi Di Giosaffatte e Rosa Di Nizio.

Il neo presidente Salce, laureato in Economia e commercio, direttore provinciale della Cna, è componente della Giunta della Camera di commercio di Chieti-Pescara, già vice presidente vicario della Camera di Commercio di Pescara prima della fusione con l’indimenticato presidente Becci.

Il nuovo organismo si insedia in un momento particolare, a causa dell’emergenza epidemiologica: condizione che vede il Marina di Pescara impegnato in una difficile opera di ripresa delle attività della nautica da diporto nel rispetto e nella necessità di adeguare l’imponente struttura alle normative anti-contagio.

Il rinnovo dei vertici del porto turistico coincide anche con l’ennesimo riconoscimento conseguito dalla Marina: anche quest’anno, infatti, la struttura – unico approdo abruzzese – può issare la prestigiosa Bandiera Blu. Un risultato che conferma una tradizione ormai trentennale: era infatti il lontano 1990 quando il riconoscimento fu issato per la prima volta sui pennoni dell’approdo pescarese, senza mai essere ammainato negli anni successivi.

“Questo riconoscimento è motivo di grande orgoglio per il nostro porto, la nostra regione e non solo – dice in una nota il neo eletto presidente – e per questo, ma anche per il prezioso lavoro svolto durante l’ultimo mandato, voglio rivolgere un sentito ringraziamento al presidente uscente Luca Di Tecco e ai consiglieri che lo hanno affiancato nel corso del precedente mandato. Siamo attesi da un compito molto difficile e impegnativo, che il nuovo consiglio di amministrazione non potrà che affrontare con il sostegno della Camera di Commercio, organismo con cui il rapporto di sinergia dovrà essere rafforzato e intensificato. Tanto più che le necessità del momento, e la difficile ripresa che ci attende, spingono ad accrescere il senso di squadra”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.