NASCE IL “CAMMINO DEI MONTI E DEI SANTI”, TRA NATURA, STORIA E SPIRITUALITÀ


L’AQUILA – È ufficialmente nato il primo cammino interamente sviluppato nel territorio aquilano.

“Il cammino dei monti e dei santi”, 170 chilometri nei sentieri meno esplorati e più suggestivi della montagna aquilana,  nove tappe attraverso cinque diversi comuni, con quaranta attività convenzionate lungo il tragitto, che mettono insieme natura, storia e spiritualità, anima della città.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione “La Valle del Vasto” insieme alla Fondazione “Magna Carta” con il benestare del ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, è stata presentata stamattina in un Palazzetto dei Nobili gremito per l’occasione, alla presenza del presidente dell’associazione Marco Moretti, del consigliere Daniele D’Angelo, del senatore Gaetano Quagliariello, del presidente della Camera di Commercio del Gran Sasso Antonella Ballone e il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi.

Il tracciato offrirà una panoramica a 360 gradi delle principali catene montuose dell’Appennino Centrale, tra il massiccio del Gran Sasso e i monti della Laga, valle del Vasto e Monte Calvo, incontrando numerosi luoghi d’importanza storica e spirituale, testimonianza del passaggio di numerosi santi. Per certificare il compimento del cammino, passaporto da far timbrare tappa dopo tappa ed attestato finale, a mò di Cammino di Santiago.

“C’è tanta emozione per aver realizzato un sogno partito da lontano” ha affermato il consigliere D’Angelo. “Qui abbiamo poco da invidiare alle altre montagne, con un valor aggiunto che è quello di avere alle spalle una storia millenaria. È stato un anno e mezzo di lavoro, fatto per sviluppare scenari futuri nei quali politica, associazioni, amanti della montagna e imprese ricettive della città lavorino insieme, per dare a chiunque la possibilità di creare economia intorno ai turisti che ci verranno a trovare”.

“Con il cammino abbiamo catalizzato una serie di iniziative ed entusiasmi, è stato fatto un grande lavoro in un tempo limitato” ha detto il senatore Quagliariello. “Il difficile inizia adesso, il vero lavoro sarà quello di portare le persone e convincerle della bontà del cammino, un itinerario profondamente aquilano che dev’essere un volano per le iniziative di sviluppo che si possono intraprendere qui. Credo di poter dire che il cammino è già accessibile, in primavera sarà inaugurato ufficialmente, completo di tutte le risorse necessarie”.

LE TAPPE DEL CAMMINO

  • L’Aquila – Collebrincioni
  • Collebrincioni – Assergi
  • Assergi – Campotosto
  • Campotosto – Mascioni
  • Mascioni – Capitignano
  • Capitignano – Pizzoli
  • Pizzoli – Arischia
  • Arischia – Collebrincioni
  • Collebrincioni – L’Aquila

 

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022