RASSEGNA DEGLI OVINI NEL DECENNALE DEL SISMA, EVENTI STORIA E CULTURA NEI COMUNI DELLA BARONIA


CASTEL DEL MONTE – “Il borgo, la transumanza e l’enogastronomia”: percorsi alla riscoperta della cultura e della storia dell’area montana del Gran Sasso d’Italia.

Nel decennale del sisma del 2009 e in occasione del sessantennale della Rassegna ovini di Campo Imperatore i comuni di Castel del Monte, Santo Stefano di Sessanio, Calascio e Villa Santa Lucia degli Abruzzi, in collaborazione con Usrc, Officina Musicale, Fondazione Cassa di Risparmio dell’Aquila e l’associazione “Gli amici della Baronia” hanno allestito, dal 3 agosto all’8 settembre, un fitto calendario di appuntamenti che spazia dalla cultura, alla storia, all’enogastronomia.

“Il decennale del sisma”, dice in una nota il sindaco di Castel del Monte (L’Aquila), Luciano Mucciante, “ha fornito l’occasione, ai piccoli borghi dell’aquilano colpiti da questo terribile evento, di far conoscere le proprie bellezze storico- naturalistiche e le tradizioni che ruotano intorno al territorio. In particolare ai comuni della Baronia, da dove è partita la transumanza con i tratturi che, per centinaia di anni, ha alimentato la ricchezza e la crescita economica del territorio e della stessa città dell’Aquila, principalmente con il commercio della lana”.

Mucciante parla di “ripresa di un percorso di valorizzazione, non solo enogastronomico e turistico, ma anche di quelle attività tradizionali, come l’allevamento e la pastorizia, che alimentano l’economia locale. La scelta degli eventi segue un filo storico-culturale in cui il valore aggiunto è proprio la conoscenza dei borghi e delle loro peculiarità”.

“Chi arriva nei nostri territori”, afferma Mucciante, “deve godere appieno dell’ambiente preservato, dell’accoglienza e della serenità che ispirano la vita dei borghi”.

Musica, storia, cultura, percorsi della transumanza.

“La coincidenza del decennale del sisma con il sessantennale della Rassegna ovini di Campo Imperatore ha fornito lo spunto per un rilancio finalizzato alla valorizzazione della pastorizia, dell’attrattività turistica e dello sviluppo ecosostenibile in una chiave culturale più alta”, aggiunge il sindaco di Castel Del Monte, “che coinvolge nomi importanti della musica, del teatro, del giornalismo e della cultura. Il percorso ruota intorno alla figura dei pastori, che continuano a mantenere vivo il territorio attraverso le loro attività”.

Il programma si aprirà il 3 agosto alle 17, a Castel del Monte con la presentazione della ristampa del libro del poeta-pastore, Francesco Giuliani, Se ascoltar vi piace.

A seguire, lo spettacolo teatrale “La stanza del pastore-Il Transumente”, prodotto dal musicista aquilano, Pierluigi Ruggiero in collaborazione con la Fondazione Aria.

Le manifestazioni entreranno nel vivo il 5 agosto, alle 10 con la 60 esima edizione della Rassegna ovini, in località Fonte Macina, a Campo Imperatore.

Alle 16, nel museo della Transumanza, a Castel del Monte, verrà presentato il libro Pastori d’Abruzzo, della scrittrice aquilana Monica Pelliccione.

A seguire, la consegna del premio “Verga d’argento”, giunto alla XIV edizione, che quest’anno verrà attribuito nel corso del convegno pomeridiano sui temi della transumanza e dello sviluppo del territorio, e l’inaugurazione del museo.

Al convegno parteciperanno le autorità locali e il sottosegretario alla ricostruzione, Vito Crimi.

Alle 18, concerto dell’Officina musicale dedicato ad Antonio Anselmi. Il 7 agosto trekking e concerti a Santo Stefano di Sessanio e Calascio.

Il 9 agosto, alle 18,15, ancora musica a Castel del Monte con il Trio Solotarev, che si esibirà anche il 12 agosto, alle 18,15, a Villa Santa Lucia.

Chiude il cartellone, l’8 settembre, il doppio appuntamento delle 10, a Castel del Monte, con la Giornata per la valorizzazione del territorio e la tutela della natura e, alle 18,15, a Santo Stefano di Sessanio, l’esibizione della Corale Novantanove diretta da Ettore Maria Del Romano.