SFUMATURE E ODORI DELL’EXTRAVERGINE APRUTINO-PESCARESE AL GRAN GALÀ DELL’ORO VERDE ALL’ALBERGHIERO DI PESCARA


L’AQUILA – L’oro verde d’Abruzzo, l’olio extravergine d’oliva, raccontato attraverso 22 aziende del Consorzio Aprutino-Pescarese, per imparare a conoscerne sfumature e odori, apprezzandone sapori e gusti, colori e varietà, e soprattutto scoprendone le qualità e le caratteristiche più autentiche.

È il Gran Galà dell’Oro Verde organizzato dall’Istituto Alberghiero Ipssar “De Cecco” di Pescara, che ha scelto una delle materie prime più pregiate e preziose del territorio e della dieta mediterranea come protagonista del primo Open Day della scuola, un’occasione unica per valorizzare un alimento che è anche uno straordinario strumento di marketing territoriale e di turismo gastronomico.

Negli spazi dell’Officina del Gusto, in via dei Sabini, venerdì scorso 22 aziende in vetrina, la presenza di Silvano Ferri presidente del Consorzio dell’Olio Dop Aprutino Pescarese, del sindaco di Pescara Carlo Masci con il vice sindaco Gianni Santilli e l’assessore Adelchi Sulpizio, il vice presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari, il questore Francesco Misiti, Daniela Puglisi in rappresentanza dell’Ufficio scolastico provinciale, il referente regionale per lo sport Antonello Passacantando, il direttore Carlo Petracca e le dirigenti scolastiche Teresa Ascione e Roberta Martorella, il presidente della Fondazione PescarAbruzzo Nicoletta Di Gregorio, il presidente dell’Associazione DiversUguali Gianna Camplone, il presidente dell’Ancri Anna Maria Di Rita, il presidente dell’Associazione Polizia Mario Cutracci, il presidente dell’Anppe Valentino Di Bartolomeo, il presidente della Lilt Abruzzo Marco Lombardo, il professor Angelo Cicchelli in rappresentanza dell’Ateneo d’Annunzio, i rappresentanti della Fidapa, del Lions e del Rotary, l’esperto in materia di olio Marino Giorgetti, il reporter e fotografo Marco Lussoso, autore del volume e della mostra “Olio! L’Oro d’Abruzzo”, allestita al primo piano dell’Officina, i rappresentanti della Camera di Commercio Pescara-Chieti Tosca Chersich e Paolo Di Lullo, che hanno accompagnato una delegazione di 21 operatori turistici, la docente Rossella Cioppi, curatrice dell’evento, e alla presenza delle decine di Associazioni che ogni anno collaborano con l’Istituto Alberghiero.

“Il Gran Galà dell’Oro Verde – dice in una nota la dirigente scolastica Alessandra Di Pietro – è stato un evento organizzato con la Camera di Commercio Chieti-Pescara, il Consorzio Dop Aprutino Pescarese, le Città dell’Olio, la Conpait e l’AssiPan. E ha saputo istituire una profonda sinergia tra sistema della formazione, mondo della Produzione agroalimentare e Istituzioni che condividono obiettivi e strategie comuni: promuovere, attraverso la valorizzazione di un prodotto tipico e identitario, la cultura gastronomica del nostro territorio e nello stesso tempo veicolare, attraverso itinerari legati all’olio, la conoscenza dei luoghi, dei paesaggi, dell’arte”.

“E il Gran Galà è stato anche l’occasione per il nostro primo Open Day rivolto a famiglie e studenti per far conoscere e toccare con mano la professionalità e la ricchezza dei percorsi formativi della nostra scuola, la bellezza e la versatilità dell’olio, dunque di una materia prima fondamentale e di assoluta eccellenza, il tutto anche attraverso la splendida mostra fotografica del reporter e fotografo Marco Lussoso”.

Ed è stata proprio l’inaugurazione della mostra fotografica, 44 tavole di pure emozioni in bianco e nero, ad aprire l’evento, proseguito con la presentazione del percorso formativo ‘Il futuro in un filo d’olio, curato dalla docente Cioppi, per poi lasciare spazio alle aziende produttrici e agli assaggi d’olio con Marino Giorgetti e Silvano Ferri.

L’evento si è chiuso con la degustazione dei piatti della tradizione, rivisitati in chiave creativa dai docenti chef Enza Liberati e Roberto Cirone, e presentati in sala con la supervisione del professor Vincenzo Gambino, piatti preparati dagli studenti con l’utilizzo dell’olio nuovo, dunque dalle classiche bruschette alla pizza di rantinje, dalla pasta alla trappetara per chiudere con le ferratelle abruzzesi all’olio e ai classici cagionetti fritti con marmellata d’uva, di castagne o al cioccolato.

L’Open Day, con l’illustrazione dell’Istituto, la descrizione degli indirizzi e la visita dei Laboratori, è stato coordinato dalla docente Vittoria Bucci.

LE FOTO