VITA DEL BORGO, RICETTE E TRADIZIONI NELLO STORICO CALENDARIO DI BORGOMARINO


PESCARA – Paccheri a lu sughe di calamare; spaghitte nghi la muiche di pane, alice e fiffillune, da abbinare a “nu bicchire di vine bianche”; filitte di sgumbre a lu forne muicate. Il consiglio: “magnili calle-calle”; seccie arroste nghi li pipindune e li milanzane,”Come antipaste o seconde, fa come ti pare”; taiuline a la Ndogne Fanese; ruspitte a la Cif e Ciaf; sagnette nghi li ceci e li cozze, perché “si sposen bone ceci e cozze”; poi c’è la pasta fredda con Fusille gambirette, calamare, faciule, ujie, pummadurucce, mais da gusrare “all’ari’aperte”; gnucchitte nghi lu peste e li scampe; penne rigate nghi li filitte di risciule e li zucchine; rigatune nghi lu sughe di li panocchi, “con li panocchie maschie e femmine” e infine crude a lu pompelme.

Sono le dodici ricette di cucina marinara, tutte scritte in dialetto, che compongono “La Vita del Borgo”, il calendario giunto alla sua sedicesima edizione. Curato dall’associazione culturale Borgomarino, e in particolare da Giacomo e Antonio Fanesi, il calendario è una raccolta di foto, ricette e tradizioni del quartiere marinaro di Pescara, Borgomarino. Anche quest’anno l’iniziativa è stata sostenuta da Quinto Palazzi, titolare delle pescherie Il Delfino.

Stampato in 2.000 copie, il calendario viene distribuito proprio nei punti vendita delle pescherie. Ogni mese è arricchito dalle foto di personaggi storici della marineria pescarese, imbarcazioni, abitudini, raccolte casa per casa da Giovanni Fanesi, figlio della marineria ed ex docente di discipline nautiche.

Tra i personaggi del 2021, gli indimenticati Mimmo Grosso, per tanti anni rappresentante e portavoce della marineria pescarese, morto di Covid lo scorso aprile, Giovanni Verzulli, promotore della regata dei gonfaloni e Vittorio Palestini, detto Tritapepe, tra i primi tonnaristi di Pescara. E poi ci sono le poesie sul mare di Enrico Camplone e Peppino Gianfagna.

L’edizione 2021 è stata presentata dagli organizzatori con il coordinamento della giornalista tv Grazia Di Dio.

LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021