A TERAMO IL CINEFORUM È IN STREAMING


TERAMO – Le circostanze straordinarie che stiamo vivendo ci hanno fatto capire quanto sia importante, oggi più che mai, il valore dell’arte e della cultura nella nostra vita, il valore della fantasia”.

Così lo staff del Cineforum di Teramo che per le prossime due settimane propone online L’Uomo Fiammifero, girato a Teramo e dintorni nel 2005.

“Tutti raccontano il proprio stare a casa oggi diviso tra film, libri, musica e altre forme espressive in grado di alleviare paure e patimenti di un momento straordinario ed eccezionale, grandi abbuffate di letture e di visioni vissute come momento di fuga e allo stesso tempo di riflessione su quello che sta accadendo”.

“Il nostro pensiero – prosegue in una nota il Cineforum – va in particolare al mondo dell’infanzia, dei bambini e ragazzi a cui da sempre ci rivolgiamo con le nostre attività: tutti in fondo ci troviamo come i bambini in un romanzo di Nicolò Ammaniti in cui l’infanzia è reclusa dentro fossi e cantine, in una dimensione di chiusura da cui il bambino esce più facilmente grazie alla sua forza immaginativa (ieri lo scrittore è stato intervistato su Repubblica)”.

“Abbiamo pensato allora che la storia de L’Uomo Fiammifero, girato a Teramo e dintorni nel 2005, possa dare un piccolo grande contributo al momento che stiamo vivendo, alla nostra fuga dalla chiusura in cui siamo costretti grazie alla fantasia prorompente e allo stesso tempo possa contribuire alla riflessione sul suo valore e alla necessità di coltivarla sempre”.

Nelle prossime settimane lo staff del Cineforum rilascerà altri prodotti audiovisivi – i centinaia di provini commoventi e straordinari di Cineramnia ma anche i corti realizzati durante il festival e le tante attività didattiche e formative svolte – sul proprio canale Vimeo e Telegram.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.