ALLA CANTINA DE JU BOSS LA PRIMA MOSTRA DI MEME AQUILANI TARGATI “L’A”


L’AQUILA – Ha debuttato stamane “C’est la vie”, la prima mostra espositiva di “L’A”, 99 meme che raccontano l’aquilanità attraverso le sue tradizioni, le sue passioni, i suoi usi e costumi.

Un progetto di promozione territoriale intelligente e innovativo, che fa dell’Aquila un brand e dell’esserne parte uno stile di vita, giocando in modo caricaturale sull’autoreferenzialità che contraddistingue ogni piccola-media città al contempo facendo leva sul sentimento di orgoglio e appartenenza nel sentirsi aquilano, sempre e dovunque.

Nella narrazione di “L’A”, L’Aquila è al centro del mondo, e non ha nulla da invidiare alle grandi metropoli; grandi registi e scrittori la raccontano nelle loro opere, i suoi monumenti oggetto principale delle opere di celebri pittori, i suoi usi e costumi prodotti da esportare in tutto il mondo. E anche Roma diviene nient’altro che “L’Aquila Ovest dell’Aquila Ovest”.

“L’idea alla base è sempre quella di giocare sul paragone con le grandi città, utilizzando una chiave ironica e popolare per promuovere la nostra città,  passioni, costumi, tradizioni e bellezze della nostra terra”, afferma Antonio Fruci (nella foto di copertina), ideatore del brand Elleapostrofoa insieme a Stefania Gigante.

Appare chiaro dunque che come luogo per l’esposizione non potesse esserci “museo” migliore de “Ju Boss”, la storica cantina di Mariano Massari in via Castello, che ospiterà le grafiche targate “L’A” sino al 19 febbraio.

“Ringrazio tutto lo staff de Ju Boss per avermi dato quest’opportunità, l’idea di una mostra è nata per gioco trasformandosi poi in realtà, e sono molto contento di portare i nostri lavori qui”, aggiunge Fruci.

L’A è il progetto pilota di “Caratteri Fusi”, startup di marketing territoriale e merchandising vincitrice del primo premio “ReStartApp 2015” della Fondazione Garrone di Genova.

Nell’agosto 2016 il progetto L’A riceve il Premio Verga d’Argento dal Comune di Castel del Monte durante la 57esima edizione della Rassegna nazionale degli ovini.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022