LA PRIMA OPERA DI TEATRO E MUSICA SULLA TRANSUMANZA PARTE DAL GRAN SASSO


L’AQUILA –  S’intitola La stanza del pastore la prima opera realizzata sul tema della transumanza, riconosciuta patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco nel dicembre dello scorso anno.

Uno spettacolo teatrale-musicale che andrà in tour estivo in tutt’Italia, partendo dall’Hotel Cristallo di Fonte Cerreto per poi toccare diverse città italiane, è stato presentato questa mattina in una conferenza stampa a Palazzo Fibbioni, alla presenza dell’assessore comunale Carla Mannetti, in rappresentanza del sindaco Pierluigi Biondi, dall’amministratore del Centro turistico del Gran Sasso, Dino Pignatelli e due degli ideatori del progetto, il giornalista Angelo De Nicola e il musicista Pierluigi Ruggiero.

“Ringrazio il Comune dell’Aquila, l’assessore Mannetti e il sindaco Biondi per aver creduto in quest’idea, creata con l’obiettivo di trasmettere la forza e il valore storico che la transumanza ha non solo per la gente che abita queste terre, ma anche a livello globale, come testimonia il recente riconoscimento da parte dell’Unesco – ha detto Ruggiero – . Possiamo recitare un ruolo da protagonisti all’interno di questo territorio, anche a livello intellettuale”.

“Non è stato semplice riportare in forma teatrale e musicale il tema della transumanza” ha aggiunto Ruggiero.

“L’abbiamo fatto sviluppando il tema attraverso il racconto di un pastore realmente esistito, le sue avventure e le sue emozioni. È un progetto d’interesse nazionale, che proveremo anche ad esportare all’estero”.

L’ingresso è gratuito, con prenotazione obbligatoria, nel rispetto delle norme anti-covid.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.