MICHAEL KENNA E L’ABRUZZO, APERTURE SPECIALI A LORETO PER LA MOSTRA DI FOTOGRAFIE


LORETO APRUTINO – Michael Kenna e l’Abruzzo, un dialogo che continua, corrispondenza d’amorosi sensi che l’artista fotografo inglese rinsalda ogni volta nella meraviglia dello sguardo. La visione romantica dei vecchi borghi abruzzesi avvolti dal crepuscolo, le fortezze diroccate e sparse, gli alberi, i vecchi tracciati imbancati dalla neve, pascoli, vigneti, trabocchi e spiagge disabitate, restano il suo scenario prediletto. Lo spazio di un’emozione, da vivere in perfetta solitudine.

Lo ha confermato tra le maestose mura del Castello Chiola nel giorno dell’inaugurazione della sua mostra di fotografia – “Abruzzo” – a Palazzo Casamarte in via del Baio, cuore antico di Loreto Aprutino (Pescara).

Mostra che continua con bel successo di pubblico. Eccezionalmente fino a domani, in occasione di Centro%Centro storico, in svolgimento fino a domenica 30 luglio, Musei Civici e mostra di fotografia restano aperti al pubblico dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 22.

Rispettando i limiti di entrata per gruppi, è possibile contestualmente accedere all’interno dello storico frantoio del palazzo.

“La mostra dell’Abruzzo ritratto da Kenna rappresenta un’occasione preziosa, imperdibile, per la promozione del territorio. Quelle immagini finiranno per circolare nel mondo della migliore fotografia internazionale di paesaggio”, non esita a sottolineare Vincenzo De Pompeis, curatore della mostra e presidente della Fondazione Musei Civici di Loreto Aprutino che l’ha promossa.

Le fotografie di Kenna sull’Abruzzo sono già state presentate in alcune delle maggiori città del mondo, a New York nella Robert Mann Gallery, a Chicago nella Catherine Edelman Gallery e a Seoul nella Gallery K.o.n.g.. Proprio in agosto è attesa l’uscita dell’edizione giapponese del libro, con testi in inglese e giapponese.

“La mostra va registrando grande affluenza di pubblico e di vendita di cataloghi, un successo importante. Che serve a diffondere nel mondo una qualificata immagine artistica e reale dell’Abruzzo”, fa notare il curatore.

Tra il 2015 e 2016 De Pompeis, studioso e profondo conoscitore del paesaggio storico abruzzese, ha fatto da Virgilio al fotografo di Widnes (U.K.) lungo 5700 km tra le quattro province abruzzesi, dalle vette più alte alla costa.

Un viaggio geografico che, filtrato dalla creatività dell’artista si è fatto viaggio interiore, qualcosa di unico.

“Un’esperienza indimenticabile il mio pellegrinaggio in Abruzzo dalla montagna selvaggia, ai trabocchi, alla gente. Meraviglioso essere qui a celebrare l’Abruzzo. Un luogo forte, volubile, sensibile alle manifestazioni della natura. Ciò che ti dà la forza di immaginare cose più importanti, per me un privilegio”, ha raccontato Kenna all’affollato opening dell’8 luglio.

L’esposizione, in corso fino all’8 settembre nel palazzo nobiliare di Loreto (tutte le info su http://www.abruzzomichaelkenna.it/), presenta 82 fotografie in bianco e nero. Il percorso espositivo risulta suddiviso in quattro sezioni: paesaggio rurale, costa, montagna e borghi e castelli.

Il libro Abruzzo di Michael Kenna è stampato in bicromia e presenta 65 immagini inedite, stampato in 2.500 copie, edito da Nazraeli Press. L’edizione giapponese in arrivo è pubblicata in contemporanea da Shuppan-Kyodosha.

Il curatore, Vincenzo de Pompeis, è presidente della Fondazione dei Musei Civici di Loreto Aprutino. Ha lavorato per anni nell’industria della cinematografia naturalistica internazionale, collaborando alla realizzazione di documentari prodotti per varie emittenti straniere. Nel corso della sua attività di direzione di istituzioni museali regionali, ha curato mostre per diversi musei, tra cui l’Hermitage, i Musei Capitolini ed il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza. È autore di più di trenta pubblicazioni in molteplici settori di ricerca. Come presidente della Fondazione dei Musei Civici di Loreto, in collaborazione con altri curatori, ha ideato nel 2012 “Loretoview”, primo festival di fotografia di paesaggio in Italia.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021