‘NA JURA D’AMORE, UN CANTO DELLA TRADIZIONE PER UNA STORIA MODERNA


L’AQUILA – In questo strano periodo dove si è “distanti”, in attesa di ritrovarsi in un abbraccio che riunisca le voci di tutti, la Corale Gran Sasso, storica formazione della città dell’Aquila, vuole riproporre i video realizzati nel progetto per il decennale del sisma “Top 10 Folk – Storie cantate per immagini”.

10 registi hanno interpretato altrettanti brani del nostro folklore.

Può essere per tutti occasione di ascoltare canti della nostra tradizione, visionare questi video originali realizzati con spirito di amicizia e di sensibilità verso la città, conoscere un po’ meglio il dialetto aquilano, scoprire e riconoscere luoghi e personaggi attraverso le immagini, ma soprattutto si può cantare con la Corale.

Virtù Quotidiane pubblica i 10 video, uno al giorno per dieci giorni. Il settimo è “‘Na jura d’amore” di Stefano Ianni. Testo di Mario Lolli, musica di Camillo Berardi. Elaborazione corale e strumentale di Paolo Mantini. Esecuzione: Associazione Corale Gran Sasso. Carlo Mantini, direttore.

“Quando ho sentito questo brano ero immerso nella lavorazione del mio progetto ‘Barattoli di latta’ e sono rimasto colpito dal concetto che il testo esprime pur su una musica tipicamente folk – dice Ianni – : il desiderio e la ricerca continua dell’amore, la paura del rifiuto e una domanda che io ho trovato fondamentale: ‘ma l’amore tuo come è?’ Esiste un modo unico di amare? Chi ci sta vicino ama come noi? Siamo sicuri che la passione di Carmè alla fine è un fuoco che poi si spegne? Nel documentario Barattoli di latta racconto una storia vera di due ragazzi la cui fiamma si è accesa all’interno di un percorso psichiatrico, hanno sfidato le paure e hanno deciso di iniziare un percorso insieme. La loro ‘scintilla d’amore’ vive solitudini, silenzi, dubbi, difficoltà e piccoli gesti… non facili da conciliare con la quotidianità e la socialità, peraltro in una città ferita… Così mi è venuto di unire le cose e presentare il teaser del mio film con questo brano come colonna sonora. La ‘jura d’amore’ è racchiusa nel sogno di vivere la normalità, è semplice e immensa umanità”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.