NAVELLI, L’OMAGGIO DELL’ALTA MODA ALLA TERRA DELLO ZAFFERANO


NAVELLI – Valorizzare le bellezze e le tradizioni del nostro territorio. È questo l’obiettivo di “Dove nasce la bellezza”, un progetto fotografico dell’agenzia di comunicazione Climax Studio promosso da Tindora Cosmetics, azienda specializzata in ricerca e sviluppo di cosmesi biotecnologica di alta gamma che promuove e valorizza il territorio abruzzese e le sue eccellenze in Italia e all’estero con i suoi prodotti realizzati con l’impiego dello zafferano di Navelli, in collaborazione con la Cooperativa dell’Altopiano di Navelli.

Navelli, fra i Borghi più belli d’Italia, è la patria del miglior zafferano del mondo grazie al micro clima e alla biodiversità che rendono il suolo terreno fertile per la prolificazione di questo prezioso fiore.

Sono questi dunque i luoghi, quelle abitazioni e quei tavoli in cui si lavora come in una famiglia e si dividono i pistilli da cui si ricaverà la polvere di zafferano ma anche per farne dei cosmetici, a fare da cornice a questo shooting fotografico dove tradizione e gusto abruzzese vengono sublimati grazie al savoir-faire dei costumi tradizionali che mira a valorizzare “l’altra Italia”: luoghi, arti e tradizioni da riscoprire.

Nello specifico il B&B Sotto le Volte di Navelli, gioiello architettonico risalente al 1606, si è rivelato un set perfetto per descrivere il significato più intimo dell’autenticità di un tempo perduto e il momento prezioso in cui avviene il processo di “sfioritura”: la particolare lavorazione di cui lo zafferano necessità per essere pronto all’utilizzo finale.

Il progetto fotografico ritrae infatti le modelle internazionali Joyce Bruhmuller e Laura Seder della Power Models Management, protagoniste delle più prestigiose catwalk milanesi, vestite con gli abiti tipici della tradizione abruzzese in un tributo alla cultura e alle tradizioni popolari della nostra terra come la lavorazione del pregiato ”Oro rosso” d’Abruzzo, fiore all’occhiello del nostro territorio conosciuto in tutto il mondo.

Gli abiti sono stati gentilmente concessi dalla Corale Gran Sasso e rivisitati dalla Stylist aquilana, nonché fautrice del progetto, Valeria De Silvestri (Climax Studio).

Gli scatti sono stati realizzati dall’occhio attento e sofisticato della fotografa romana Priscilla Nutshell (Climax Studio) che vanta tra i suoi lavori anche diverse pubblicazioni per riviste importanti come Vogue o L’Officiel.

Oltre ad essere l’azienda promotrice del progetto, Tindora ha anche messo a disposizione i propri prodotti che sono stati utilizzati come base per il make-up dello shooting.

“Con questo progetto vogliamo raccontare la bellezza della nostra storia, illuminando di una nuova luce le antiche tradizioni”, racconta la general manager di Tindora Cosmetics, Fiorella Bafile.

alta moda e zafferano

“Le fasi di lavorazione di questo eccellente prodotto – prosegue – avvengono attraverso un sistema di produzione non intensivo che rispetta la natura mantenendo vive la cultura locale e le antiche tradizioni d’Abruzzo, scrigno di preziosi tesori tutti da scoprire”.

“La nostra azienda nasce con l’idea di creare una duplice opportunità: da una lato portare la preziosità dei nostri prodotti e la bellezza del nostro territorio in giro per il mondo, dall’altro creare lavoro per le nuove generazioni sul territorio”, racconta Matteo Ioannucci, figlio di Fiorella e amministratore delegato dell’azienda: “Tre anni fa mi si è presentata un’occasione di lavoro importante che mi ha messo di fronte a un bivio: restare o andare via. Io ho deciso di restare e insieme a mia madre e alla mia famiglia abbiamo creato Tindora Cosmetics”.

“Abbiamo voluto essere forti e risoluti come il nostro Abruzzo – continua Matteo – per creare prodotti che valorizzassero questo nostro territorio. Territorio che abbiamo voluto ringraziare donando parte dei ricavi all’acquisto di bulbi di zafferano, che la Cooperativa Altopiano di Navelli ha fornito a tutti quei giovani che, come noi, vogliono dare nuova vita alle fioriture”.

“Dove nasce la bellezza” si propone di valorizzare questo grande patrimonio, suggerendo un nuovo sguardo su tradizioni “vive” che si incontrano con l’Alta moda in questo servizio fotografico di alto profilo.

alta moda e zafferano

“Credo sia necessario, in questo momento storico, che i nostri luoghi, la nostra cultura e le nostre tradizioni si fondano con la contemporaneità e l’alta moda di oggi al fine di accorciare le distanze generazionali e raccontare a più livelli la bellezza dei tesori d’Abruzzo, come lo è il nostro zafferano che esportiamo in tutto il mondo” aggiunge il direttore Creativo di Climax Studio, Massimo Molinari.

“Il binomio creatività-moda ha solo completato, con armonia e grazia, il quadro dalla bellezza”.

Il progetto annovera nella rosa delle collaborazioni nomi illustri come Daniele Peluso (Makeup Artist di Jean Paul Gautier e Alberta Ferretti) , collaboratori esperti nel settore come gli scenografi Mardin Nazad e Daniele De Santis, il filmmaker Mattia Scopano, la costumista e sarta di scena Maria Grazia Cimino e Marina Ciotti per le acconciature.

Coinvolti anche gli addetti ai lavori nel settore delle tradizioni e folklore abruzzesi come la Corale Gran Sasso, la storica dell’arte Giovanna Di Matteo responsabile degli abiti storici della Perdonanza Celestiniana, Maria Cristina Bravi de “Il Tombolo Aquilano”, la gioielleria Cavallo e Massimiliano D’Innocenzo, presidente del Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila. (fab.i.)