PREMIO D’ANNUNZIO: L’OMAGGIO AL SANGUE MORLACCO, LO CHERRY PREFERITO DEL VATE


CITTÀ SANT’ANGELO – Lo cherry Luxardo venne ribattezzato con il curioso nome di “Sangue Morlacco” dal poeta Gabriele d’Annunzio nel 1919, nel periodo di Fiume, a causa del suo colore rosso cupo (per inciso, il nome “Morlacco” deriva da quello di un’orgogliosa popolazione dell’entroterra dalmata).

Un particolare che gli organizzatori della IX edizione del Premio letterario nazionale d’Annunzio non si sono lasciati sfuggire, omaggiando i vincitori di quest’anno proprio con una bottiglia di cherry Luxardo, in occasione della manifestazione finale che si è svolta nel teatro comunale di Città Sant’Angelo (Pescara).

“Abbiamo raccolto elaborati da tutta la Penisola”, spiega il patron del premio Gabriele Centorame, “siamo soddisfatti della grande partecipazione, così come di essere riusciti a fare questo omaggio a una bevanda cara al Vate”.

Questi i premiati della IX edizione: Sezione A – poesia in lingua – Rocco Pagliari (primo premio), Loredana Ferrara (secondo premio), Stefano Baldinu (secondo premio ex aequo), Laura Di Sabatino (terzo premio), Pia Foglia (terzo premio ex aequo).

Premi speciali del presidente: Savino Luce, Lucio Vitullo, Anita Marchetto, M.R. Mengiocavallo, Rosara Maugeri, Umberto D’Ovidio.

Premi speciali della giuria: Angelo Maria Di Tullio, Rossano Di Palma, Tullio Perilli, Annita Pierfelice, Mara Tritapepe, Pasquale Santone, M.C.I.T. Selva, Francesco Ciccarelli, Mara Seccia, Francesco Di Giorgio, Renata Rossi, Romeo Di Francesco, Caterina Franchetta, Antonio Di Biase, Moreno Nevicone, Alessandro Leta, Annalisa Potenza.

Sezione B: Poesia in dialetto – Giuliana Cicchetti Navarra (primo premio), Augusto Muratori (secondo premio), Emilia De Vecchis (terzo ex aequo), Adelina Tarantino (terzo ex aquo). Premi speciali del presidente: Angelomaria Di Tullio, Rosaria Maugeri, Caterina Franchetta.

Premi speciali della giuria: Tullio Perilli, Amelia Valentini, Savino Luce, Francesco Di Giorgio.

Sezione C – Narrativa – Francesco Di Giorgio (primo premio), Leda Panzone Natale (secondo premio), Rossano Di Palma (terzo premio).

Premio speciale del presidente: Chiara Severini. Premi speciali della giuria: Giuliana Cicchetti Navarra, Savino Luce. (fab.i.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.