SULLE TRACCE DI D’ANNUNZIO, UN VIAGGIO TRA LE MERAVIGLIE D’ABRUZZO CARE AL VATE


CHIETI – Gabriele D’Annunzio in uno dei suoi ritorni pescaresi dall’adorata madre, donna Luisetta De Benedictis, nel cortile della casa in corso Manthonè. Nell’abbraccio sensuale con Barbara Leoni sul promontorio di San Vito. Con Matilde Serao al Museo Michetti di Francavilla, affacciati “davanti al grande e triste Adriatico”.

Un racconto palpitante quello rappresentato dagli attori teatini Pierluigi Di Clemente e Giulia Di Nicola, insegnanti di lettere, che volentieri hanno indossato gli abiti (sia ricostruiti che originali) dell’epoca, per far rivivere alcuni momenti abruzzesi della vita del Poeta.

Un successo il tour drammatizzato sulle tracce di D’Annunzio, momento culturale alto nella due giorni di golf, cultura, amicizia e solidarietà organizzato dal Rotary club Chieti ovest per la terza edizione della Rotary Golf cup.

Occasione, per gli associati, di raccogliere fondi in favore del progetto mondiale di eradicazione della poliomelite e del progetto Fenice a supporto delle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma.

Presentato in anteprima e immediatamente rivelatosi un format indovinato per promuovere la cultura abruzzese, il percorso sulle tracce di D’Annunzio nasce da un’idea di Mariapaola Lupo, storico dell’arte nonchè socia del club rotariano.

Tour realizzato in collaborazione con l’associazione teatina Sacro e Profano.

“Sicuramente”, ha commentato la specialista che ha personalmente organizzato e guidato il tour, “i visitatori conservano un ricordo più vivo di quello che hanno visto, al termine della visita. Una formula che pensiamo di riporoporre visto il bel successo riscontrato”.

Mariapaola Lupo ha appena vinto l’affidamento per la gestione dei servizi culturali e ludico-ricreativi dello Spazio Mumi di Francavilla.

“Spazi meravigliosi, che meritano adeguata valorizzazione”, commenta. In via di definizione il calendario delle attività estive.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.