WAYNE IN ABRUZZO, GAGLIANO APRE LE PORTE AGLI STUDENTI AMERICANI DEL SUMMER LANGUAGE PROGRAM


GAGLIANO ATERNO – Nel ricordo del professor Dean Michael Lynn, idolo tra gli studenti della Wayne University e pietra miliare del progetto qui a Gagliano Aterno (L’Aquila), così come nell’omaggio dell’ex governatore Giovanni Pace, davanti ai suoi familiari, si è aperta la 14esima edizione del “Summer language program” promosso dall’ateneo del Michigan.

Ogni anno, nel mese di luglio, questa iniziativa della Wayne State University accoglie, nel borgo dell’Abruzzo centrale, gli studenti delle università degli Stati Uniti d’America e del Canada, a scuola di lingua cultura italiana.

Agli studenti delle università abruzzesi è offerta la possibilità di seguire un corso di preparazione al Toefl Test, vivendo per 30 giorni assieme agli studenti ed ai professori americani.

Alla cerimonia inaugurale, tra musica e prodotti tipici, l’addetto culturale dell’ambasciata americana, Rodney Ford, insieme al direttore del progetto, il professor Raffaele De Benedictis, e il coordinatore Pasquale Casale. Presente anche il sindaco di Gagliano, Mario Antonio Di Braccio, e alcuni professori dell’ateneo aquilano come Anna Tozzi, Michele Anatone e Gianfranco Totani. Inoltre, in rappresentanza del governo regionale, hanno partecipato gli assessori Guido Liris e Piero Fioretti.

Vari, comunque, gli amministratori locali tra il pubblico. “Questa per noi è stata una festa”, commenta Casale, “ma non sono mancati momenti di riflessione e di commozione anche nel ricordo di persone come l’ex presidente della Regione e il professor Lynn che hanno sostenuto ‘Wayne in Abruzzo’ con passione ed entusiasmo”.

L’ATENEO DI DETROIT

La Wayne State University di Detroit è l’università metropolitana più grande degli Stati Uniti d’America. Fondata nel 1868, la Wayne State University è un istituto di ricerca riconosciuto a livello nazionale che offre più di 380 programmi accademici attraverso 13 scuole e collegi per oltre 27.000 studenti.

IL PROGRAMMA

l programma, denominato Summer language program in Italy si svolge tra Gagliano e Secinaro, nella sede della Comunità montana. Il progetto è rivolto a tutti gli studenti delle Università degli Stati Uniti d’America e del Canada, agli studenti dei colleges e delle High Schools che abbiano compiuto il 18° anno di età.

Nelle intenzioni dei vertici dell’ateneo americano c’è, nel futuro, l’intenzione di individuare il maggior numero possibile di abruzzesi iscritti nelle Università di oltre oceano, per offrire loro tale programma.

Nell’area metropolitana di Detroit risiedono circa 400.000 italo-americani, di cui moltissimi di origine abruzzese che, per la prima volta, grazie a questo progetto, hanno l’opportunità di poter venire in Italia e nello specifico nella nostra Regione, per studiare la nostra lingua, vero e proprio “collante” culturale per la nostra comunità, fonte di integrazione multiculturale in una società multietnica quale è quella degli Stati Uniti d’America.

Durante il soggiorno in Abruzzo gli studenti americani e canadesi, oltre alle lezioni per l’apprendimento ed il perfezionamento della lingua Italiana, tenute da docenti provenienti dalla stessa Università di Detroit e da docenti Italiani, seguono corsi di Storia romana e medioevale, conferenze sull’archeologia, e corsi di disegno artistico sui principali monumenti medioevali del centro Abruzzo, che li avvicinano alla conoscenza dell’arte, della storia, delle tradizioni locali, degli aspetti ambientali, e tutto ciò che è la cultura Italiana.

Foto Stefania Bulsei

LINGUA E CULTURA ITALIANA

Dal punto di vista didattico, Wayne in Abruzzo si può definire un programma strutturato sul concetto della full immersion che include corsi elementari, intermedi e avanzati.

I tre livelli sono considerati intensivi per il fatto che gli studenti, nel periodo di cinque settimane, dovranno seguire per un corso tipico di tre crediti, due ore e cinquanta minuti di lezioni dal lunedì al venerdì.

Ogni studente ha la responsabilità di seguire corsi di lingua, letteratura e cultura italiana per un totale di otto crediti formativi e per circa sei ore al giorno.

Le lezioni sono integrate da esercitazioni che gli studenti americani fanno nell’aula informatica a Secinaro,  nella sede della Comunità montana, come anche da incontri e altri contatti che fanno parte dei programmi giornalieri.

Un aspetto importante del programma, particolarmente vantaggioso per tutti gli studenti non immatricolati presso la Wayne State University, è la trasferibilità dei crediti a qualsiasi Università degli Stati Uniti d’America e del Canada. Ciò significa che uno studente americano o canadese non deve necessariamente essere iscritto alla Wayne State University per poter ricevere i crediti formativi.

Infatti gli studenti provenienti da altre Università si iscrivono come studenti non immatricolati e, a compimento del programma, la Wayne State University provvede al trasferimento dei crediti presso le varie istituzioni alle quali gli studenti appartengono.

Oltre all’esperienza prettamente accademica, il programma prevede attività volte all’apprendimento degli usi e costumi italiani, in particolare abruzzesi, attraverso lezioni eno-gastronomiche, folklore, escursioni nei parchi e visite a quei paesi e luoghi che mettono in risalto il retaggio culturale della terra d’Abruzzo.

In aggiunta alle iniziative che si svolgono nell’ambito regionale, gli studenti hanno la possibilità di visitare anche varie città d’arte e siti archeologici fuori dall’Abruzzo come Napoli, Pompei, Roma e Firenze. Wayne in Abruzzo è uno stimolo importante per le nuove generazioni dell’era della globalizzazione, in quanto offre loro la possibilità di fare un’esperienza concreta del modo di pensare, agire, vivere degli italiani e, nello stesso tempo, comprendere a fondo quell’alterità, di cui oggi abbiamo tanto bisogno, vivendola.

L’Università di Detroit ha scelto la Valle Subequana, per il fatto che è una zona dove è poco diffusa la conoscenza della lingua inglese e, quindi, per dare maggiore risalto all’esperienza di full immersion, oltre che per l’ineguagliabile spirito di accoglienza che tutta la gente di Gagliano e paesi limitrofi mostra verso tutti.

A Gagliano Aterno gli studenti americani e canadesi hanno modo di fare amicizie vere, disinteressate, comprendere a fondo il lato umano profondo che ognuno di noi ha dentro di sé, spesso in secondo piano a causa delle tante preoccupazioni quotidiane che la vita ad alti ritmi impone.

Per i partecipanti del programma Wayne in Abruzzo, Gagliano Aterno è un’esperienza di vita e una presa di coscienza per meglio diventare cittadini del mondo.