È DELL’ABRUZZESE LUCA FINOCCHIO IL MIGLIOR MIELE DI ACACIA D’ITALIA


TORNARECCIO – Non ha avuto dubbi la giuria del Concorso dei mieli “Roberto Franci”: il miele di acacia di Apicoltura Luca Finocchio è il migliore d’Italia nella sua categoria. Il prestigioso riconoscimento all’azienda di Tornareccio (Chieti) è stato assegnato in occasione della Settimana del Miele in svolgimento in questi giorni a Montalcino, in provincia di Siena.

Il concorso, che vede la partecipazione di numerose aziende da tutta Italia, è promosso e organizzato dall’Associazione Apicoltori Siena Grosseto Arezzo che si avvale della collaborazione dell’Albo nazionale degli Esperti in Analisi sensoriale del Miele, e mira ad incentivare il consumo dei migliori mieli di produzione nazionale e internazionale.

E, per l’ennesimo anno consecutivo, Apicoltura Luca Finocchio ha saputo far emergere la qualità di un suo prodotto: “Non un miele qualsiasi – commenta Luca Finocchio – ma la ricercata acacia, un po’ il principe di tutti i mieli: questo ci rende particolarmente fieri di questo premio prestigioso che anche quest’anno è stato assegnato alla nostra azienda. Se si aggiunge che l’acacia è un miele tradizionalmente del nord, la premiazione del nostro, che invece abbiamo prodotto nel centro sud, ci inorgoglisce ancora di più perché parla di una qualità che siamo in grado di far emergere anche in territori che vanno oltre quelli di elezione. Siamo lieti – conclude – di contribuire ad elevare al qualità assoluta del miele italiano. Grazie di cuore agli organizzatori e alla giuria”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.