SPAGHETTI AL PESTO CASOLANO, ANGUILLE E BACCALÀ ALLA SAGRA DI CASOLI DI ATRI


CASOLI DI ATRI – Torna anche quest’anno a Casoli di Atri (Teramo) la Sagra degli Spaghetti al Pesto Casolano delle Anguille e del Baccalà giunta alla 34esima edizione.

La manifestazione in programma dall’8 al 13 agosto è a cura dell’associazione culturale “Casoli 2015” con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Atri.

Tutte le sere dalle 19,30 il centro storico del villaggio artistico murale di Casoli si animerà con stand e ballo in piazza.

Nelle sei giornate sarà possibile visitare oltre al Museo all’Aperto anche la Pinacoteca d’Arte contemporanea “Casoli Pinta”.

La storia della Sagra delle Anguille e del Pesto Casolano, nasce da molto lontano ed è legata a questa ancestrale tecnica di pesca, che localmente viene denominata pesca con la “Maciacca” o “Pesca legale”, per il fatto che non comporta l’utilizzo di ami, ma fa solo affidamento all’abilità del pescatore e alla particolare esca costruita con spago e lombrichi che sfruttando la capacità di suzione dell’anguilla ne permette la cattura.

A Casoli di Atri la sagra nacque quasi per caso e deriva da una sfida tra gli anguillari che dopo aver catturato un numero spropositato di Anguille lungo il fiume Vomano decisero di organizzare una sagra per far conoscere all’esterno questo particolare pesce e la cucina locale.

Il pesto casolano è un’altra tipicità tutta casolana, ideata da una famiglia del posto che ne custodisce gelosamente la ricetta originale fatta di giuste dosi.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021